Coronavirus, Italia invia medici in Albania e ricambia il favore

Un team composto da 5 operatori sanitari è partito dall’Italia per raggiungere e supportare l’Albania nella gestione dell’emergenza sanitaria dovuta al coronavirus.

Coronavirus, Italia invia medici in Albania e ricambia il favore

L’Italia ha inviato un team di personale sanitario per supportare l’Albania nella gestione dell’emergenza Coronavirus, ricambiando il favore ricevuto non molti mesi fa, quando il nostro Paese si trovava a un passo dal collasso del sistema sanitario che non era in grado di supportare il numero delle infezioni.

L’intervento, che è stato disposto dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, rientra nel Meccanismo Unionale di protezione civile, ossia una politica volta a ridurre i costi dovuti dalle catastrofi sull’economia dell’Unione Europea. L’approvazione di questo gesto è sorta in seguito alla richiesta di assistenza internazionale effettuata da diversi Paesi esteri, con l’obiettivo di gestire al meglio l’emergenza contagi e ridurre quanto più possibile la diffusione del virus. Oltre al team sanitario è stato inviato anche un carico di mascherine, presidi di protezione e materiale sanitario da destinare agli ospedali dell’Albania.

Italia invia medici in Albania

L’Italia ha inviato una gruppo di medici e infermieri in Albania per supportare il Paese nella gestione dell’emergenza coronavirus adesso che nel nostro Stato la situazione è decisamente più gestibile, ricambiando il favore ricevuto durante il momento più acuto dell’emergenza. Lo scorso 30 marzo infatti erano arrivati nel nostro Paese 30 medici provenienti dall’Albania.

Nei prossimi giorni partirà un gruppo composto da personale sanitario anche per la Serbia e l’Azerbaigian, ha fatto sapere il Governo. Tutti i professionisti italiani provengono dalla sanità regionale e sono coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile. Il loro compito sarà quello di supportare i vari sistemi sanitari locali al fine di gestire in modo migliore la risposta volta a contrastare la diffusione del coronavirus, forti anche dell’esperienza accumulata negli ultimi mesi in Italia.

Il primo gruppo che ha lasciato l’Italia è partito da Bari con un volo fornito dalla Guardia di Finanza, con destinazione Tirana, è composto da 5 specialisti che hanno maturato una grande esperienza nella gestione dei pazienti affetti da coronavirus. Resteranno in Albania per 15 giorni.

Coronavirus in Albania: qual è la situazione

Attualmente in Albania sono state contagiate 5.105 persone, mentre i decessi dovuti all’infezione da coronavirus sono circa 150. Negli scorsi giorni è risultato positivo anche il sindaco di Tirana, Erion Veliaj. La notizia è stata diffusa da Veliaj stesso tramite un post sui social network, con cui ha ricordato ai cittadini di non abbassare la guardia ed attuare le norme di prevenzione:

“Amici, dopo il test mi hanno informato che sono risultato positivo al covid-19. Sono in buona salute, così come la mia famiglia. Ma da oggi continuerò a lavorare da casa con la stessa dedizione per Tirana.
Nessuno di noi è immune da questo virus, perciò per favore non dimenticate di lavare le mani il più spesso possibile e indossare la mascherina per proteggere voi stessi e la vostra famiglia il più possibile! Auguro il meglio per le vostre famiglie! Salute e amore a tutti e profonda gratitudine per i dottori eroici! Ci rivediamo di nuovo!”

Iscriviti alla newsletter

Money Stories