Coprifuoco in Italia, rischio a Natale: per chi, quando e novità con il super green pass

Luna Luciano

25/11/2021

25/11/2021 - 23:44

condividi

Un Natale a rischio? Con l’aumento dei casi c’è la possibilità che alcune Regioni passino in zona gialla e arancione. Nel secondo caso è previsto il coprifuoco, ma le restrizioni varranno per tutti?

Coprifuoco in Italia, rischio a Natale: per chi, quando e novità con il super green pass

Il pericolo di un coprifuoco a Natale - com’è stato lo scorso anno - non viene del tutto scongiurato dal decreto approvato dal Consiglio dei Ministri in data 24 novembre, quello con il quale è stata introdotta la certificazione verde.

Dicembre è ormai giunto e non si può far a meno d’interrogarsi su come sarà il Natale quest’anno. Il Governo ha assicurato di non voler procedere con un nuovo lockdown per le feste, merito della campagna vaccinale con la quale sembra sia stata scongiurata una nuova chiusura totale per fine anno.

Nonostante questo i contagi sono in rapido aumento, e non è escluso che in alcune regioni presto possano ritornare limitazioni che, tuttavia, non sarebbero per tutti. D’altronde alcune Regioni sembrano essere a un passo dalla zona gialla e per fine dicembre potrebbero tranquillamente passare in zona arancione, dove sarà previsto il coprifuoco.

Davanti a questa possibilità, grazie al decreto sul super green pass, chi sarà in possesso del certificato verde rafforzato ottenuto per vaccinazione o guarigione, non dovrà sottostare a tutte le norme restrittive, né per quanto riguarda le attività né per gli spostamenti.

Ecco quindi tutte le informazioni sulle regole per Natale, per chi saranno valide e da quando.

Coprifuoco a Natale: quali Regioni a rischio?

Ancora non c’è niente di sicuro su quali saranno le regole per Natale.

Tutto dipenderà dall’andamento dei contagi nelle prossime settimane. Al momento sono tre le Regioni che già dall’8 dicembre rischiano nuove restrizioni: Friuli-Venezia Giulia, provincia autonoma di Bolzano (Alto Adige) e Marche con l’aumento dei contagi, rischiano la zona gialla da lunedì 29 novembre e il peggioramento potrebbe portarle in zona arancione in prossimità del Natale.

Ciò che è certo però è che, se il Governo non introdurrà norme aggiuntive per le feste di Natale, rimarranno valide le restrizioni istituite in base al colore della zona.

Restrizioni che tuttavia, per la zona gialla e quella arancione, si applicheranno solamente nei confronti dei non vaccinati, mentre chi è in possesso del super green pass - che dal 6 dicembre al 15 gennaio varrà anche in zona bianca - non dovrà sottostare a limitazioni.

Coprifuoco a Natale: per chi saranno valide le regole?

Se sarà un Natale in bianco o in rosso lo deciderà ancora una volta l’andamento della curva epidemiologica. Quindi le norme anti-Covid sarebbero differenti in base al colore in cui si trovano le Regioni.

Come deciso dal decreto approvato il 24 novembre, però, le restrizioni in zona gialla e arancione saranno valide solo per i non vaccinati. Ma in quale caso ci sarebbe il ritorno di un coprifuoco? Le restrizioni in vista del Natale, a seconda della zona, sarebbero le seguenti:

Zona gialla

Al momento sembra che non ci saranno limitazioni per feste e cenoni di Natale in casa, sia che ci si trovi in zona bianca che in zona gialla, anche se gli esperti consigliano di portare la mascherina in caso di presenza di persone fragili o anziane. In zona gialla l’obbligo d’indossare la mascherina sia al chiuso che all’aperto sarà valido per chiunque, vaccinato e non.

Zona arancione

Se la situazione dovesse peggiorare alcune Regioni potrebbero tingersi di arancione. A questo punto scatterebbe di nuovo il coprifuoco e gli spostamenti sarebbero vietati al di fuori del proprio Comune, se non per motivi di lavoro o necessità, muniti di autocertificazione e green pass. In zona arancione, quindi, dovrebbe esserci il ritorno del coprifuoco, ma attenzione: sembra - almeno leggendo l’ultima bozza del decreto - che le limitazioni per attività e spostamenti non si applicheranno per coloro che sono in possesso del super green pass. In zona arancione, quindi, il rispetto del coprifuoco dovrebbe valere solamente per coloro che non sono vaccinati.

Zona rossa

Più grave la situazione in zona rossa, in quanto qui il ritorno delle restrizioni sarebbe per tutti, vaccinati e non. Il coprifuoco, quindi, verrebbe esteso anche a chi ha il super green pass.

Va detto, comunque, che guardando all’andamento della curva e alle previsioni degli esperti, al momento le possibilità che anche solo una Regione passi a zona rossa sono quasi nulle.

Argomenti

# Natale

Iscriviti a Money.it