Comune di Milano assunzioni 2017: requisiti, stipendi e come candidarsi ai bandi pubblici

Il Comune di Milano che ha indetto dei concorsi pubblici aprendo 16 bandi per l’assunzione a tempo indeterminato nel 2017 di 178 nuove figure professionali. Bandi, requisiti, scadenza, stipendi e come inviare la candidatura.

Assunzioni 2017, Comune di Milano: 16 bandi di concorso pubblico per l’assunzione a tempo indeterminato di 178 nuove figure professionali. In particolare a Palazzo Marino si ricercano tecnici, funzionari, informatici, avvocati e altre varie figure professionali.

Per partecipare ai bandi sono necessari determinati requisiti che cambiano in base alla posizione per cui si fa domanda, ma per tutte le figure professionali sono richiesti alcuni requisiti base.

Il Comune di Milano, dunque, apre diverse opportunità di assunzione a tempo indeterminato con un concorso per esami rivolto a laureati, diplomati possessori di alcune determinate qualifiche professionali, ma anche altri titoli di studio.

Per rispondere al bando bisogna conoscere come inviare la candidatura, ma anche la scadenza fissata e tutte le informazioni utili.

Inoltre, coloro che vogliono candidarsi potrebbero essere interessati a conoscere anche gli stipendi previsti per le varie figure professionali richieste.
Vediamo, dunque, tutti i dettagli dei bandi di concorso indetti dal Comune di Milano.

Comune di Milano assunzioni 2017: bandi e requisiti base

Per poter inviare la candidatura e rispondere ai bandi di concorso pubblico sono necessari dei requisiti specifici a seconda della posizione per la quale intende candidarsi. Oltre a questi sono richiesti una serie di requisiti base comuni a tutte le posizioni aperte.

I requisiti base per poter partecipare ai bandi di concorso indetti dal Comune di Milano per il 2017 sono:

  • possesso della cittadinanza italiana, o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea. È possibile presentare la candidatura anche se familiari di un cittadino di uno degli Stati membri dell’Unione Europea pur non avendo la cittadinanza di uno Stato membro, purché in possesso del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; essere cittadino di Paesi terzi (extracomunitari) purché in possesso del permesso di soggiorno dell’Unione Europea per soggiornanti di lungo periodo o dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria;
  • aver compiuto i 18 anni di età;
  • godere di diritti civili e politici;
  • assenza di condanne penali;
  • godere dell’elettorato attivo;
  • non essere stati licenziati per persistente insufficiente rendimento da una pubblica amministrazione, o per aver conseguito l’impiego attraverso false dichiarazioni o produzione di documenti falsi o viziati da invalità;
  • non essere stati licenziati dal Comune di Milano, salvo il caso in cui il licenziamento non sia stato dovuto da una procedura di collocamento in disponibilità o mobilità collettiva, secondo la norma vigente;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, ai sensi dell’art.127 primo comma, lettera d) del Testo Unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, approvato con Decreto del Presidente della Repubblica 10.01.1957, n. 3.

Comune di Milano assunzioni 2017: posizioni aperte, stipendi, scadenza

Ogni bando prevede una scadenza diversa, tutte fissate tra la fine di marzo e il primo aprile.
Ma quali sono le figure professionali richieste? Di seguito vediamo nel dettaglio tutte le posizioni aperte per le quali è possibile presentare la candidatura, le scadenze fissate, gli stipendi previsti e il relativo numero di posti:

  • Istruttori dei servizi culturali (6 posti): stipendio previsto pari a 19.451,15 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore Direttivo servizi tecnici (13 posti): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore Direttivo servizi informativi (27 posti): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore Direttivo servizi culturali (3 posti): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Funzionario servizi amministrativi (8 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore dei servizi amministrativi contabili (13 posti): stipendio previsto pari a 19.454,15 euro all’anno (lordi). Scadenza: 26 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore direttivo servizi economico-finanziari (15 posti): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 26 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Conservatore beni culturali (2 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Collaboratore servizi tecnici (8 posti): stipendio previsto pari a 18.229,92 euro all’anno (lordi). Scadenza: 27 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Funzionario servizi tecnici (8 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Funzionario servizi economico-finanziari (7 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 27 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Collaboratore servizi amministrativi (34 posti): stipendio previsto pari a 18.229,92 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore Direttivo servizi amministrativi (19 posti): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Avvocato (4 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00;
  • Istruttore Direttivo servizi amministrativi (area internazionale) (1 posto): stipendio previsto pari a 21.166,71 euro all’anno (lordi). Scadenza: 1 aprile 2017 alle ore 15:00;
  • Funzionario servizi informativi (10 posti): stipendio previsto pari a 24.338,14 euro all’anno (lordi). Scadenza: 29 marzo 2017 alle ore 15:00.

Come abbiamo detto, oltre ai requisiti base, sono necessari dei requisiti specifici per ogni figura professionale ricercata. Per ottenere tutte le informazioni utili, compresi i dettagli sulle varie posizioni, si può consultare la sezione “Selezioni e Concorsi” del sito ufficiale del Comune di Milano.

Assunzioni Comune di Milano 2017: come candidarsi

Tutti coloro che sono interessati a partecipare ai bandi di concorso del Comune di Milano dovranno seguire le procedure online per presentare la candidatura specificate nella sezione “Selezioni e Concorsi” del sito ufficiale del Comune di Milano.

La partecipazione è subordinata al pagamento della tassa di concorso dell’importo di 3,90 euro entro le scadenze dei bandi e secondo le modalità specificate negli avvisi di selezione.

Dopo aver inserito la domanda nel sistema, va stampata e conservata insieme alla ricevuta del pagamento e dovrà essere esibita il giorno fissato per la preselezione o la prova di concorso.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.