Chi paga le pensioni? L’Erario sostiene 90 miliardi della spesa

Il 52% delle pensioni, quelle di 8,55 milioni di persone, viene pagato dall’Erario, anziché dai contributi. La spesa ammonta a circa 90 miliardi di euro. Ecco chi contribuisce di più al sistema pensionistico italiano e di chi sono le pensioni più elevate.

Chi paga le pensioni? L'Erario sostiene 90 miliardi della spesa

In un periodo in cui il tema torna più vivo che mai, a fronte dell’ipotesi di riforma delle pensioni avanzata dal presidente Tito Boeri, per cambiare la discussa riforma Fornero, dal rapporto sul sistema previdenziale italiano di Itinerari previdenziali emerge che il 52% delle pensioni (quelle di 8,55 milioni di persone su un totale di 16,39 milioni beneficiari di trattamenti previdenziali) non sono pagate dai contributi, bensì dall’Erario, la cui spesa è pari a quasi 90 miliardi di euro, ovvero il 5,77% del PIL.

Il sistema previdenziale italiano si regge sulla fiscalità, sulle tasse pagate dai cittadini, che sostengono oltre la metà degli assegni previdenziali, incluse invalidità, pensioni sociali, pensioni per i superstiti.

Chi contribuisce di più al sistema previdenziale italiano?

Un altro dato interessante che emerge dal rapporto è che a dare un impulso fortemente positivo al sistema previdenziale italiano sono:

  • la gestione dei lavoratori parasubordinati (+6,7 miliardi nel 2013)
  • le Casse dei liberi professionisti (+3,3 miliardi)
  • le Casse dei commercianti (380 milioni)
  • le Casse dei lavoratori dello spettacolo - ex Enpals - (320 milioni)

Questo prezioso contributo va a colmare un disavanzo di gestione del sistema che sarebbe stati altrimenti pari a 36,2 miliardi. Questo sicuramente a causa della crisi che ha ridotto il numero dei lavoratori attivi, e quindi delle entrate contributive, ma anche del buco miliardario dell’INPS (o meglio dell’ex INPDAP), della gestione dei lavoratori agricoli autonomi, il cui disavanzo tra prestazioni e contributi è pari a 3 miliardi, e quella ex Fs (-4,2 miliardi).

Quali sono le pensioni più alte?

Secondo i dati elaborati dal rapporto le professioni con le pensioni più alte sono:

  • quelle dei notai con 75.690 euro medi all’anno;
  • quelle dei giornalisti con 57.510 euro all’anno;
  • quella dei dirigenti di azienda con 49.920 annui;
  • quelle del personale di volo (soprattutto Alitalia) con una 46.950 euro annui.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro"

Argomenti:

Pensione

Condividi questo post:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Simone Micocci

Simone Micocci

14 ore fa

Andare in pensione con 15 anni di contributi è ancora possibile?

Andare in pensione con 15 anni di contributi è ancora possibile?

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

2 giorni fa

Pensioni, i contributi dopo la prescrizione non si perdono: i chiarimenti dell’INPS

Pensioni, i contributi dopo la prescrizione non si perdono: i chiarimenti dell'INPS

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

3 giorni fa

A chi verrà ridotta la pensione? La proposta per il taglio degli assegni oltre i 4.000€

A chi verrà ridotta la pensione? La proposta per il taglio degli assegni oltre i 4.000€

Commenta

Condividi