Cardano perde ancora terreno, cosa aspettarsi?

Gabriele Stentella

17 Dicembre 2021 - 12:00

condividi

Le performance di Cardano non sono ancora molto buone, anche se alcuni analisti non chiudono all’ipotesi di un possibile cambio di rotta nel breve periodo.

Cardano perde ancora terreno, cosa aspettarsi?

Nonostante le migliori previsioni, il prezzo di Cardano continua a mantenersi a livelli inferiori rispetto al mese di settembre. In controtendenza con l’andamento delle quotazioni di altre cypto come Bitcoin o Ethereum, quelle di ADA hanno registrato timidi rialzi alternati a brusche flessioni, che hanno riportato così le lancette dell’orologio indietro alla terza settimana di luglio.

Eppure ancora non ci troviamo in piena fase ribassista, come hanno evidenziato molti trader fornendo importanti anticipazioni sul futuro (nel breve periodo) di ADA.

Cardano rallenta la sua corsa: le previsioni degli esperti

Anche se l’introduzione degli smart contract sulla blockchain di Cardano ha suscitato un forte entusiasmo tra gli appassionati di criptovalute, l’upgrade non è stato in grado di traghettare ADA verso un nuovo massimo storico.

Al contrario, nelle settimane successive le quotazioni della crypto sono tornate a scendere vistosamente. Grazie all’implementazione dell’aggiornamento Alonzo la piattaforma di Cardano si è ritagliata una posizione all’interno della finanza decentralizzata, elemento che ha portato i tecnici a identificare ADA quale possibile «Ethereum killer».

Se da un lato alcuni trader hanno affermato che la criptovaluta continuerà a perdere terreno nei prossimi mesi, vi è anche una cerchia di esperti che si dice convinta degli effetti positivi che l’introduzione dei contratti intelligenti avrà sul prezzo di ADA entro la fine del primo trimestre del 2022. L’ipotesi troverebbe conferma nella crescita di alcuni progetti presenti sulla blockchain di Cardano.

Il potenziale di crescita di lungo periodo sarebbe inoltre favorito da un’ulteriore caratteristica di ADA: il basso consumo energetico garantito dal protocollo proof of stake, che non è ancora stato pienamente adottato dalla rivale Ethereum. Alla luce di questi elementi potrebbe essere prematuro affermare che l’anno nuovo non porterà nuovi rialzi per Cardano.

Elementi da monitorare su ADA

Per ora molti analisti mantengono inalterate le proprie aspettative bearish sulla crypto, dato che nelle ultime settimane il prezzo di Cardano ha testato senza successo diversi supporti chiave. Attualmente il principale di essi resta fissato a quota $1,22, seguito da un altro individuato attorno a $1. Per smentire buona parte delle previsioni ribassiste, le quotazioni di ADA dovrebbero tornare a muoversi all’interno del range di prezzo compreso tra $1,55 e $1,75.

Al momento il Fear and Greed Index della valuta digitale - un indicatore che si impiega per comprendere il sentiment di mercato - assume valori attorno a 70. Solitamente in presenza di questi valori si hanno maggiori probabilità di assistere a flessioni di prezzo.

Gli esperti hanno evidenziato che Cardano potrebbe incontrare meno ostacoli sul suo cammino qualora riuscisse a stabilizzarsi sopra i $2, a quel punto le probabilità di assistere al ritorno del prezzo ai livelli d’inizio settembre sarebbero maggiori.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.