Borsa italiana oggi, 5 luglio 2022: tonfo del petrolio, Ftse Mib sotto 21 mila

Luca Fiore

05/07/2022

05/07/2022 - 17:47

condividi

Giornata di forti vendite per la Borsa italiana oggi, 5 luglio 2022. A penalizzare il Ftse Mib sono state le performance dei titoli del comparto energetico e quelli del risparmio gestito. Il petrolio scende di quasi il 10% e l’eurodollaro quota a livelli che non si vedevano da 20 anni.

Borsa italiana oggi, 5 luglio 2022: tonfo del petrolio, Ftse Mib sotto 21 mila

Deciso segno meno per la borsa italiana oggi: sul Ftse Mib spiccano le vendite sui titoli del comparto energetico (-5,79% di Eni -8,25% per Tenaris e -2,83% di Saipem).

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future sul Brent scende del 9,4% a 102,8 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota ai minimi dal 2002 sotto 1,03 (-1,7% a 1,0245).

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 17:45: Ftse Mib sotto 21 mila

La giornata del Ftse Mib si è chiusa sotto 21 mila a 20.705,06 punti, -2,99% rispetto al dato precedente.

Tra le poche performance positive troviamo quelle di Amplifon e Diasorin, salite rispettivamente del +2,49 e dello 0,8 per cento.

Lo spread Btp-Bund è salito del 4% a 198 punti base.

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 13: Ftse Mib in rosso dello 0,5%

Il Cac40 al momento perde l’1,1%, il Dax scende dello 0,9% ed il Ftse Mib arretra dello 0,54%.

Tra le performance peggiori del Ftse Mib troviamo anche quelle di Banca Mediolanum (-2,16%), di Banca Generali (-1,75%) e di Poste Italiane (-1,35%).

Future Wall Street: prevista apertura in rosso

Riaprono i battenti a Wall Street dopo la chiusura per festività: a due ore e mezza dall’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -0,42%, quello sullo S&P500 scende dello 0,47 % e il future sul Nasdaq arretra di oltre mezzo punto percentuale.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib parte positivo

A Londra la seduta del Ftse100 inizia con un -0,26%, il Cac40 segna un +0,18% ed il Dax un +0,52%. Il Ftse Mib quota 21.401,39 punti, +0,27% rispetto al dato precedente.

Meno 0,31% in avvio per Stellantis: secondo i calcoli della Fim Cisl, la crisi dei semiconduttori potrebbe costare alla società, in termini di mancata produzione, oltre 200 mila veicoli.

Con il rendimento del nostro decennale al 3,354%, lo spread Btp-Bund quota stabile a 200 punti base.

Borse Asia: Nikkei in rialzo di un punto percentuale

L’indice Hang Seng registra un +0,08%, il China A50 ha chiuso con un +0,05% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,25%.

A Tokyo il Nikkei si è fermato a 26.423,47 punti (+1,03%).

Wall Street chiusa per il Ringraziamento

Ieri i mercati Usa sono rimasti chiusi in occasione del giorno dell’Indipendenza.

Argomenti

# Italia
# ENI

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.