Perché Borsa Italiana è la peggiore d’Europa oggi?

La Borsa Italiana oggi sta affondando a causa delle banche. Che succede a Milano?

La Borsa Italiana oggi è tornata a perdere terreno mentre il resto dei mercati azionari ha invece imboccato la via del rialzo, rimbalzando rispetto ai rossi della scorsa settimana.

Nonostante a due ore dall’avvio degli scambi l’intero Vecchio Continente abbia limato i guadagni, Piazza Affari è risultata sin da subito la peggiore.

A trascinare al ribasso la Borsa Italiana oggi sono state le banche, che hanno imposto alla piazza milanese di lasciare sul campo più di due punti percentuali.

Borsa Italiana oggi: perché sta soffrendo?

A sostenere l’avanzata dei mercati globali oggi sono state le nuove attese in merito all’imminente intervento delle banche centrali mondiali. Secondo la maggior parte degli osservatori, infatti, la Fed prima e la BCE poi taglieranno i tassi di interesse per arginare il caos determinato dal coronavirus e per continuare a sostenere la stabilità finanziaria.

Tanto è bastato all’azionario per tornare a scambiare in rialzo. La Borsa Italiana oggi però non ha condiviso questo clima di ottimismo e sin da subito si è mostrata in tutta la sua debolezza. Le incertezze derivanti dall’epidemia sono tornate a pesare in particolar modo sulle banche, che in alcuni casi hanno lasciato sul campo più del 6%.

Gli istituti di credito hanno dovuto altresì fare i conti con le ultime dichiarazioni di Moody’s, secondo cui l’impatto del coronavirus sul settore sarà limitato e non avrà ripercussioni sui livelli di patrimonializzazione.

Allo stesso tempo però, se l’epidemia si estenderà e se verranno prolungate le misure restrittive nelle aree più colpite, gli analisti procederanno probabilmente a revisione del loro giudizio sulle banche del Belpaese.

La Borsa Italiana oggi è arrivata a perdere più del 2% a causa di alcuni titoli specifici tra cui Banco BPM, UBI, Intesa Sanpaolo e BPER, tutti in calo di oltre il 5%.

Dai 25.000 punti di due settimane fa, il FTSE MIB si è riportato intorno ai 21.500, sui minimi di ottobre 2019. Il tutto a causa del coronavirus, che ha imposto ai mercati di archiviare la peggior seduta mai registrata dal 2008, nel pieno della crisi finanziaria.

Al momento in cui si scrive, affossata dalla debolezza delle banche, la Borsa Italiana oggi sta scambiando con un rosso del 2,3% e si sta conquistando nuovamente il titolo di peggiore d’Europa.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories