Bonus matrimonio 2020, sconti fino a 4.000 euro: ecco dove e come richiederlo

Il bonus matrimonio contenuto nel decreto Rilancio non è passato, ma in tre Regioni le coppie possono usufruire dello sconto sulle spese delle nozze. Ecco dove e come funziona.

Bonus matrimonio 2020, sconti fino a 4.000 euro: ecco dove e come richiederlo

Bonus matrimonio: si allunga la lista delle Regioni che hanno deciso di erogarlo.

In origine il bonus matrimonio 2020 era una misura contenuta nell’emendamento al DL Rilancio, e consisteva in una detrazione del 20% dell’imposta lorda sulle spese nuziali. Il provvedimento non è passato, tuttavia alcune Regioni si sono mosse in autonomia per dare un incentivo concreto a sostegno della filiera del wedding, particolarmente florida in Italia e duramente colpita dalla pandemia, e delle coppie di sposi.

Ecco tutti i dettagli.

Bonus matrimonio 2020: dove si può chiedere

Per il momento il bonus matrimonio 2020 è stato annunciato da:

  • Sicilia
  • Sardegna
  • Puglia

Le coppie che si sposeranno in una di queste Regioni potranno godere di uno sconto sulle spese delle nozze grazie ai fondi erogati dalle singole Regioni alle aziende del settore.

Puglia e Sardegna hanno già fornito i dettagli su importi, requisiti, scadenze e modalità per richiedere il contributo, mentre la Sicilia per ora lo ha solo annunciato e non c’è un bando ufficiale.

Non è escluso che anche altre Regioni italiane seguiranno l’esempio.

Bonus matrimonio Sicilia: sconto fino a 2.000 euro

Chi si sposa in Sicilia potrà usufruire, fino al 31 luglio 2021, di un bonus matrimonio fino a 2.000 euro, valido sia per i riti religiosi che per quelli civili. Lo ha annunciato la giunta guidata dal presidente Nello Musumeci, che a questa misura ha destinato 3,5 milioni di euro. “Si stima che il nostro contributo riuscirà a sviluppare un fatturato complessivo di circa 40-50 milioni”, ha detto l’assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao. Per sapere requisiti e modalità per richiedere e ottenere il bonus bisogna aspettare l’approvazione con decreto dagli assessori all’Economia e alla Famiglia.

Bonus matrimonio 4.000 euro per chi si sposa in Sardegna

In Sardegna la Giunta regionale ha firmato un provvedimento con cui si eroga un contributo di 4.000 euro a favore delle coppie che si sposeranno in Sardegna entro il 31 dicembre 2020.

Questi soldi possono essere spesi per pagare catering, abiti da cerimonia, addobbi floreali, wedding planner, affitto sala e auto per il giorno delle nozze.

I contributi saranno erogati fino a esaurimento fondi. L’assegnazione del bonus dipenderà dall’ordine di invio della domanda e dal reddito ISEE dei richiedenti.

Bonus matrimonio Puglia: 1.500 euro di sconto per la cerimonia

La Puglia offre alle coppie che si sposano entro la fine dell’anno la possibilità di godere di uno sconto di 1.500 euro sui costi di organizzazione del matrimonio e del ricevimento, grazie al contributo erogato dalla Regione.

La misura si chiama Puglia Wedding Travel Industry e ha l’obiettivo di sostenere la filiera del settore wedding, che secondo le stime vale solo in Puglia 1 miliardo di euro e che è stato fortemente penalizzato dall’emergenza coronavirus.

L’intervento prevede l’erogazione di un voucher di 1.500 euro in favore delle imprese della filiera wedding, che possono farne richiesta, per conto degli sposi, per le feste di matrimonio organizzate dal 1° luglio al 31 dicembre 2020 (il bonus ha quindi valore retroattivo). Il contributo si traduce in uno sconto sui costi del ricevimento a beneficio degli sposi.

Ecco chi può richiedere il bonus matrimonio:

  • sale ricevimenti
  • strutture alberghiere
  • ristoranti
  • aziende di trasporto passeggeri
  • aziende di produzione e vendita di abiti da sposa e da cerimonia
  • aziende di produzione e vendita bomboniere
  • parrucchieri e make-up artist
  • artisti e aziende di servizi musicali e intrattenimento dal vivo
  • wedding planner

Un requisito richiesto per usufruire del voucher è che all’evento siano presenti almeno 40 persone.

Per fare domanda c’è tempo fino al 10 dicembre 2020, mandando un’email agli indirizzi direzioneamministrativapp@pec.it e direzione.generale@aret.regione.puglia.it.

Per ogni festa di matrimonio è possibile richiedere solo un voucher. La richiesta deve essere corredata da:

  • istanza su carta intestata dell’azienda/libero professionista
  • certificato di iscrizione alla Camera di Commercio e/o di assegnazione Partita Iva
  • documento di identità del legale che rappresenta l’azienda o il libero professionista richiedente
  • richiesta in forma libera degli sposi con breve descrizione della festa nuziale
  • documenti di identità degli sposi

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1256 voti

VOTA ORA