Bonus 800 euro dalla Regione Lazio: aiuti per le famiglie con bambini e adolescenti

Teresa Maddonni

12/06/2020

17/06/2020 - 12:16

condividi

Il bonus fino a 800 euro della Regione Lazio per le famiglie con bambini e adolescenti potrà essere usato per centri estivi, attività ludico-ricreative ed educative. L’aiuto rientra nel Piano da 20 milioni di euro appena approvato dalla Giunta.

Bonus 800 euro dalla Regione Lazio: aiuti per le famiglie con bambini e adolescenti

Bonus 800 euro dalla Regione Lazio: si tratta di aiuti per famiglie con bambini e adolescenti previste dal Piano di Laziocrea.

Il “Piano per l’infanzia, l’adolescenza e la famiglia” prevede un investimento di 20 milioni di euro per 43mila nuclei familiari approvato dalla Giunta della Regione Lazio e che si traduce, in parte, in bonus fino a 800 euro da usare per centri estivi, attività ludico-ricreative e attività educative organizzate e che si aggiunge a quelli previsti dal governo con il decreto Rilancio.

Il bonus 800 euro per le famiglie della Regione Lazio decorre dal mese di giugno 2020 e fino a settembre e si basa su requisiti di assegnazione che tengono conto, a domanda, del reddito, ma anche delle condizioni lavorative dei genitori.

Bonus 800 euro dalla Regione Lazio per le famiglie

Il bonus di 800 euro dalla Regione Lazio per 43mila famiglie è solo una parte del Piano previsto da Laziocrea. Si tratta di 20 milioni di euro di cui 17 milioni per una platea di 37mila famiglie alle quali andrà il bonus in misura fissa e che va dai 200 euro agli 800 in base all’età dei figli per la frequenza a centri estivi, attività ludico-ricreative e attività educative organizzate in contesti formali e informali.

I restanti 3 milioni di euro vanno agli Enti del Terzo Settore per 6mila famiglie. Nel dettaglio il bonus con decorrenza da giugno a settembre 2020, viene assegnato sulla base delle domande presentate dalle famiglie alla Regione Lazio per l’iscrizione ai centri estivi o attività similari ed è diviso nelle seguenti fasce di importi:

  • bonus di 800 euro per bambini tra zero e i tre anni;
  • bonus di 500 euro per bambini tra quattro e cinque anni;
  • bonus di 400 euro per bambini tra sei e undici anni;
  • bonus di 300 euro per i ragazzi tra i dodici e i quattordici anni.

Poi c’è anche il bonus di 200 euro per gli adolescenti tra i quindici e i diciannove anni per attività di socializzazione e ricreazione, promozione della cultura o iniziative all’aria aperta, sportive o simili.

Per le famiglie con bambini e adolescenti con disabilità sono previsti 700 euro in più rispetto al bonus spettante in base alle fasce sopra indicate.

Solo nel caso del bonus di 800 euro per bambini al di sotto dei tre anni quello della Regione Lazio è utilizzabile per il servizio di baby sitting e cumulabile con il bonus baby sitter del decreto Rilancio.

Zingaretti sul Bonus 800 euro Regione Lazio

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha annunciato il bonus fino a 800 euro per le famiglie con bambini e adolescenti. Il presidente e segretario del PD, come da comunicato sul sito istituzionale della Regione che rappresenta, ha dichiarato:

“Si tratta di un provvedimento importante, che punta a costruire un vero e proprio patto territoriale per bambini, adolescenti e famiglie, perché i loro diritti e i loro bisogni restano prioritari nell’agenda della Regione Lazio. Diamo un aiuto concreto alle famiglie che si trovano nella difficoltà di doversi organizzare per un rientro al lavoro in modalità diverse dalle precedenti abitudini, con nuovi problemi di conciliazione per chi ha conservato il posto e la difficoltà a reinserirsi per chi in questi mesi lo ha perso. Questi fondi rappresentano sia un sostegno economico immediato per chi si trova in condizioni di difficoltà economica, sia una leva per far ripartire servizi essenziali del nostro welfare. Questo risultato è stato possibile anche grazie al lavoro del consiglio regionale con la mozione proposta dal Partito democratico che ha dato impulso al provvedimento.”

E sul bonus è arrivato anche il commento dell’assessora alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali Alessandra Troncarelli che ha spiegato:

“Con il Piano la Regione Lazio continua a restare al fianco delle famiglie sostenendo i più giovani nel riappropriarsi di spazi e occasioni di socialità, recuperando la dimensione educativa e aggregativa interrotta con il lockdown dovuto dall’emergenza Covid. Per riuscirci, si è scelta l’attivazione di un sistema diffuso di offerta di servizi e di riscoperta delle attività all’aria aperta. Per una ripartenza ancora più inclusiva bisogna iniziare dai più piccoli. E la Regione Lazio è in prima linea affinché bambini e ragazzi siano messi al centro degli interventi necessari per una Fase 2 di crescita e rinascita delle nostre comunità.”

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it