Bonus 600 euro: pagamento doppio in arrivo per nuovi beneficiari. Ecco a chi spetta

Bonus 600 euro: pagamento doppio in arrivo dall’INPS per i nuovi beneficiari del decreto Rilancio vale a dire i lavoratori dello spettacolo che riceveranno a breve le mensilità di aprile e maggio.

Bonus 600 euro: pagamento doppio in arrivo per nuovi beneficiari. Ecco a chi spetta

Bonus 600 euro: pagamento doppio in arrivo per nuovi beneficiari riferito ai mesi di aprile e maggio 2020.

Si tratta dei lavoratori autonomi dello spettacolo esclusi dal bonus 600 euro con il decreto Cura Italia e ai quali due mensilità sono riconosciute con il decreto Rilancio.

Ad annunciare il doppio pagamento in arrivo del bonus 600 euro, quindi 1.200 euro in un’unica soluzione per gli autonomi dello spettacolo, è proprio INPS in un comunicato stampa del 30 giugno.

Agli autonomi dello spettacolo ai quali è già stato riconosciuto il bonus 600 euro a marzo, le due mensilità aggiuntive sono state pagate a conclusione del mese appena trascorso.

Bonus 600 euro: pagamento doppio in arrivo per autonomi spettacolo

Il bonus 600 euro è in arrivo con doppio pagamento in un’unica soluzione per gli autonomi dello spettacolo che sono stati inseriti nel decreto Rilancio ad annunciarlo INPS. I nuovi beneficiari riceveranno la somma totale di 1.200 euro di bonus.

Il riferimento, chiariamo, è all’articolo 84 del decreto Rilancio n.34/2020 che prevede il bonus 600 euro per aprile e maggio anche per i lavoratori autonomi iscritti al Fondo pensioni Lavoratori dello spettacolo che nel 2019 avevano un reddito non superiore a 35.000 euro e almeno 7 giornate di contributi versati al fondo.

INPS ha comunicato il 30 giugno di aver acquisito le domande per il bonus 600 euro da parte di questi nuovi beneficiari e di aver effettuato i relativi controlli impegnandosi nei prossimi giorni a erogare la somma complessiva di 1.200 euro.

Bonus 600 euro: doppio pagamento effettuato

Il doppio pagamento del bonus 600 euro è stato invece già effettuato per quei lavoratori dello spettacolo che erano già stati inseriti nel decreto Cura Italia e ai quali era già stata corrisposta la mensilità di marzo.

In particolare si tratta dei lavoratori iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo con almeno 30 contributi giornalieri versati nel 2019, il cui reddito non sia superiore a 50.000 euro e che non siano titolari di pensione.

INPS ha comunicato di aver controllato che questi lavoratori non fossero titolari di rapporto di lavoro dipendente o trattamento pensionistico alla data del 19 maggio 2020 per poter accreditare il doppio bonus 600 euro anche per i mesi di aprile e maggio.

Nel dettaglio con valuta al 30 giugno 2020 il doppio bonus 600 euro ha riguardato 29.794 autonomi dello spettacolo. L’accredito è avvenuto su conto corrente o carta dotata di IBAN.

Per coloro che hanno scelto la modalità di pagamento in contanti il doppio bonus di 600 euro per un totale di 1.200 euro verrà liquidato a partire da giovedì 2 luglio 2020 presso qualsiasi sportello postale del territorio nazionale. Questi dovranno munirsi della comunicazione che riceveranno da Poste Italiane, oltre che del documento di identità e codice fiscale.

Non solo bonus 600 euro perché INPS dichiara di aver effettuato, sempre alla data del
30 giugno 99.306 pagamenti di cassa integrazione ordinaria, assegno ordinario e in deroga sui conti correnti dei lavoratori dipendenti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO

1562 voti

VOTA ORA