Bonus 1.000€ in busta paga al posto del reddito di cittadinanza: ecco la proposta

Camilla Carè

21/10/2019

Abolire il reddito di cittadinanza e dare 1.000 euro ai lavoratori in busta paga: la proposta di Forza Italia che chiede 8 miliardi e allontana il M5S.

Bonus 1.000€ in busta paga al posto del reddito di cittadinanza: ecco la proposta

Un bonus di 1.000 euro in busta paga al posto del reddito di cittadinanza: questa la mozione presentata venerdì a Montecitorio da Forza Italia. Il partito di centrodestra vorrebbe alleggerire gli effetti della tassazione sul reddito dei lavoratori, spostando quindi le risorse del Rdc al cuneo fiscale.

Sebbene il taglio del cuneo sia già presente all’interno della Legge di Bilancio 2020, per Forza Italia la manovra non è abbastanza, e accusa il Governo prevedere “un aumento netto di imposte e tasse pari a 7,6 miliardi”.

Vediamo la controproposta di Forza Italia: il bonus di 1000 euro, le dichiarazioni contrarie e le novità previste per il reddito di cittadinanza 2020.

Bonus 1.000€ in busta paga: la proposta di Forza Italia

Per Forza Italia, la necessità di investimento è nel campo del lavoro, a sostegno delle richieste di Confindustria e delle associazioni di categoria, stanziando 8-10 miliardi di euro per il taglio del cuneo fiscale.

La richiesta del partito è “di rinunciare al reddito di cittadinanza, visto che esiste già il Rei e che il nostro Paese è a livello europeo tra quelli che spende di più per il welfare sociale”. E viceversa investirlo diversamente, come detto da Gelmini: “Con la nostra proposta noi metteremo nella buste paga dei lavoratori 1000 euro in più già a partire dal 2020, non 40 euro per sei mesi, ma mille euro in più. Sarebbe un aiuto vero ai lavoratori che da tanti anni hanno gli stipendi bloccati, ma sarebbe anche un passo avanti verso la crescita e lo sviluppo”.

Bonus 1.000€ in busta paga: si può fare?

Il bonus di 1000 euro in busta paga voluto da Forza Italia, è da intendersi mensilmente, e prevederebbe, come detto da Gelmini, di aumentare di quasi il doppio il bonus previsto dalla Legge di Bilancio 2020. Da 40 euro (da luglio 2020 per sei mesi) si passerebbe a circa 76 euro mensili, per arrivare alla somma dichiarata oggi in conferenza stampa. Tuttavia i fondi necessari all’attuazione di tale manovra non possono essere totalmente presi dal reddito di cittadinanza, dato che la reintroduzione del Rei (Reddito di Inclusione) lascia disponibile per il Rdc circa 5 miliardi.

Reddito di cittadinanza 2020: cosa cambierà?

Non resta che aspettare per eventuali ulteriori dettagli e precisazioni riguardo il bonus di 1.000 euro in busta paga, proposta che appare un chiaro tentativo di togliere a M5S uno dei pilastri della propria agenda politica. Intanto la Legge di Bilancio 2020 ha approvato anche per l’anno prossimo il reddito di cittadinanza. Continua a leggere per sapere cosa cambia nel 2020 per il reddito di cittadinanza.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it