Bollo auto 2020: nuova esenzione per Euro 6, ecco chi ne ha diritto

Niente bollo auto per chi compra un’automobile Euro 6: questa la nuova esenzione regionale per ridurre la pressione fiscale. Dove e come si può richiedere.

Bollo auto 2020: nuova esenzione per Euro 6, ecco chi ne ha diritto

Esenzione bollo auto 2020 in arrivo per chi compra un veicolo Euro 6: ecco la novità avanzata dal presidente della Regione Piemonte Cirio, ideata per diminuire la pressione fiscale sulle famiglie piemontesi e incentivare il mercato dell’auto locale.

La manovra arriva dopo lunghi bracci di ferro tra la Regione e la sindaca del Comune di Torino Chiara Appendino (M5S). Come dichiarato dallo stesso presidente Alberto Cirio (Forza Italia), alle “politiche vessatorie che caratterizzano la giunta Appendino” il presidente della Regione contrappone una strategia di “sgravi e incentivi per i piemontesi”.

Al di là della contrapposizione politica, è indubbia la volontà del Piemonte di farsi portavoce di nuove misure di contrasto all’inquinamento, di cui l’esenzione del bollo auto 2020 per i veicoli Euro 6 appare uno di molti passi futuri.

Vediamo quindi la manovra finanziaria regionale per il bollo auto 2020, chi potrà accedere all’esenzione e come.

Leggi anche: Bollo auto cancellato: chi non paga nel 2020?

Manovra bollo auto 2020: chi e come avere l’esenzione?

L’esenzione del bollo auto 2020 per i cittadini residenti nella Regione Piemonte è prevista per chi acquista un veicolo Euro 6, passando da:

  • un’auto Euro 0
  • un’auto Euro 1
  • un’auto Euro 2

L’esenzione dal pagamento del bollo auto sarà attiva per tre anni, che non dovranno pagare per i mezzi con potenza inferiore ai 100kW.

In base a queste caratteristiche, la manovra fiscale potrebbe interessare oltre 500 mila cittadini piemontesi.

Esenzione bollo auto 2020: finanziata grazie all’UE

L’esenzione regionale del bollo auto 2020 potrebbe far risparmiare a circa mezzo milione di persone la tassa di 165 euro all’anno, provocando però un buco di 82,5 milioni di euro nelle casse della Regione.

In Piemonte la tassa del bollo auto produce introiti per circa 460 milioni di euro, a cui bisognerà sottrarre i mancati versamenti per l’esenzione 2020-2022, a cui avranno il diritto di aderire circa il 18% degli automobilisti della Regione. Attualmente si stima che sono:

  • circa 223 mila i veicoli in classe Euro 0 in Piemonte
  • circa 58 mila gli Euro 1 in Piemonte
  • circa 237 mila gli Euro 2 in Piemonte

Tuttavia, il presidente Cirio prevede che l’impatto economico dell’esenzione sarà molto minore, con circa 10 milioni di euro in meno per la Regione.

Il piano del Piemonte è attuare il reintegro finanziario del mancato versamento del bollo auto “grazie ai fondi europei e alla rinegoziazione del mutuo con Cassa depositi e prestiti”, spiega il presidente. “L’auto, come la prima casa, non andrebbe tassata perché non può essere considerata un bene di lusso” continua, per cui “puntiamo in futuro a diventare la prima Regione d’Italia che abolisce il bollo per tutti”.

Continua la lettura con:

> Bollo auto non pagato, debiti annullati per legge: ecco quali
> Bollo auto: tutte le novità attese nel 2020
> Bollo auto, rivoluzione sul calcolo in arrivo

Iscriviti alla newsletter Motori per ricevere le news su Bollo auto

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \