Bollo auto

La tassa automobilistica o bollo auto (in precedenza denominata anche «tassa di circolazione») è un tributo locale, che grava sugli autoveicoli e motoveicoli immatricolati nella Repubblica Italiana, il cui versamento è a favore della Regioni d’Italia di residenza.

Il possesso si presume dall’iscrizione nel Pubblico Registro Automobilistico anche se è ammessa la prova contraria nei casi di cessione a titolo definitivo (vendita del veicolo), dei contratti per i quali la legge stabilisce che il soggetto obbligato è diverso dal proprietario, perdita del possesso (a seguito di un furto) o radiazione del mezzo (auto, moto, ecc.) ovverosia per tutti quei casi in cui è prevista e obbligatoria la registrazione nel PRA e, normalmente, ammessa anche in ritardo.

Bollo auto, ultimi articoli su Money.it

Esenzione bollo auto: decidono le Regioni

Storica sentenza della Corte Costituzionale numero 122/2019: in controtendenza rispetto al passato viene statuito che le Regioni possono liberamente determinare l’esenzione bollo auto e le relative agevolazioni.

Tasse auto, Italia terza dopo Germania e Francia

74,4 miliardi di euro di prelievo fiscale in Italia, che in Europa è terza dopo Germania e Francia. Ecco la differenza di tasse sulle auto e quali sono gli automobilisti che pagano di più.

|