BoJ e RBA, politica invariata: USD/JPY sotto 105, Kuroda pronto a nuovo stimolo

Le banche centrali di Giappone e Australia mantengo i tassi invariati. Kuroda della BoJ è pronto a nuovo stimolo, USD/JPY sotto area 105.

Le banche centrali di Giappone e Australia mantengono la politica monetaria e i tassi di interesse invariati durante la sessione asiatica dell’1 novembre 2016.

Nessun evento particolare ha riguardato gli incontri di politica monetaria della Bank of Japan e della Reserve Bank of Australia - con un relativo impatto limitato sul mercato del Forex. Tuttavia, il cambio dollaro-yen fatica a tornare sopra quota 105, mentre il giapponese Kuroda afferma di essere pronto a modificare lo stimolo di politica monetaria e che il target di inflazione potrebbe essere raggiunto nel 2018.

Pubblicati nella notte anche gli indici PMI per l’economia della Cina, oltre le attese, che riescono ad alleviare le preoccupazioni sul futuro della crescita cinese.

BoJ: agiremo se necessario, target inflazione nel 2018

La Bank of Japan mantiene invariato lo stimolo all’economia nella riunione di novembre, come previsto, ma allunga la tempistica per il raggiungimento del target di inflazione, confermando che manterrà lo stimolo a meno di un grave shock nella fase di recupero dell’economia giapponese - ancora troppo fragile.

La BOJ ha mantenuto la view per cui la terza economia più grande al mondo crescerà moderatamente grazie al recupero delle esportazioni e dei consumi.
Ma ha anche avvertito che i rischi per le prospettive rimangono presenti e che il momentum dei prezzi si sta indebolendo, un’osservazione insolitamente negativa che evidenzia il pessimismo attorno al raggiungimento del target di inflazione.

Nella conferenza stampa tenuta dal governatore della BoJ, Kuroda conferma che la banca centrale giapponese modificherà lo stimolo all’economia se necessario e proseguirà nel monitorare la curva dei rendimenti fino al raggiungimento dell’obiettivo di inflazione - che verrà toccato nel 2018, prevede Kuroda.

Dollaro-yen sotto 105 dopo riunione BoJ

Il cambio dollaro-yen abbandona i massimi giornalieri vicini a 105, raggiunti dopo che la Bank of Japan ha lasciato invariata la sua politica monetaria durante la riunione tenutasi in data odierna.

Il sentiment sul cross rimane sostenuto, con i tori dello yen vigili in scia delle revisioni al ribasso per la crescita e l’inflazione annunciate dalla BoJ.

RBA: tassi invariati all’1,5%, è neutra

Come previsto dal mercato, la RBA ha deciso di mantenere il suo tasso di interesse invariato all’1,5%, ribadendo la sua posizione neutrale sull’orientamento di politica monetaria dell’Australia.

La RBA ha dichiarato:

«Tenuto conto delle informazioni disponibili, e avendo allentato la politica monetaria nelle riunioni di maggio e agosto, il Consiglio ha ritenuto che mantenere l’orientamento della politica invariata in questo incontro sarebbe stato coerente con una crescita sostenibile dell’economia e il raggiungimento del target di inflazione nel corso del tempo».

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Bank of Japan

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.