Sponsorizzato

Bitpanda e Criptoindici: investire in criptovalute in modo sicuro e veloce

Luca Fiore

22/09/2021

22/09/2021 - 18:05

condividi

Gli utenti Bitpanda possono investire in Criptovalute utilizzando i Criptoindici, panieri al cui interno sono inserite le principali valute digitali. Investire con i Criptoindici presenta diversi vantaggi.

Bitpanda e Criptoindici: investire in criptovalute in modo sicuro e veloce

Il refrain a cui i banchieri centrali ci hanno abituato negli ultimi mesi è sempre lo stesso: con la normalizzazione del contesto economico, gli stimoli emergenziali anti-pandemia sono destinati a ridursi.

Questo, ovviamente, da un lato non implica uno stop immediato delle misure straordinarie e dall’altro il mantenimento di un contesto, monetario e fiscale, iper-espansivo.

Per ogni cambiamento, tuttavia, occorre mettere in conto, come abbiamo già avuto modo di vedere nelle ultime settimane, una buona dose di volatilità: è normale e fisiologico che il contesto per chi investe continuerà ad essere caratterizzato da alti e bassi tipici dei periodi di transizione.

Criptovalute: fronteggiare la volatilità con i Criptoindici

Quello delineato rappresenta uno scenario che finirà per coinvolgere tutte le asset class, cripto-asset compresi. Anzi, in un mercato come quello delle cripto, già di per sé caratterizzato da oscillazioni di prezzo particolarmente importanti, l’andamento della volatilità è destinato a sovraperformare quello di qualsiasi altro mercato.

Per fronteggiare la volatilità delle criptovalute è possibile utilizzare gli Indici di Criptovalute o Criptoindici di Bitpanda. Ma cosa sono i Criptoindici? I Criptoindici sono portafogli diversificati composti dalle principali criptovalute per dimensione di mercato e liquidità.

Con i Criptoindici di Bitpanda è possibile investire facilmente in un portafoglio di criptovalute, che viene rivisto ogni mese sulla base delle condizioni di mercato. Si tratta di strumenti realizzati con l’obiettivo di ridurre l’esposizione del portafoglio alla volatilità indesiderata.

Differenza tra Criptoindice ed ETF

I Criptoindici offerti da Bitpanda somigliano molto agli ETF (Exchange-traded Fund, i Fondi a gestione passiva che replicano un sottostante), ma, a differenza di questi, con i Criptoindici gli investitori acquistano direttamente le criptovalute sottostanti.

Inoltre, i Criptoindici di Bitpanda non sono considerati fondi o risorse separate, e non sono negoziati su alcuna borsa.

I Criptoindici sono sicuri?

Le criptovalute contenute nei Criptoindici sono acquistate direttamente da Bitpanda e conservate “a freddo”.

La conservazione a freddo è una tecnica che, per aumentare la sicurezza, prevede di conservare le criptovalute in wallet non collegati alla rete.

Ricordiamo che Bitpanda é una societá completamente regolata, possiede una licenza MiFID II ed è quindi una società di investimento vigilata, che rispetta le normative finanziarie più aggiornate, inclusa la AML5 di recente introduzione.

Come vengono realizzati i Criptoindici di Bitpanda?

I componenti e le ponderazioni dei Criptoindici di Bitpanda sono valutati dal partner di prodotto MVIS (società VanEck). Ogni Criptoindice è costituito da un mix di criptovalute che va dalle più note e storiche come Bitcoin ed Ethereum, ai token di nuova generazione.

Una volta al mese, i Criptoindici vengono riequilibrati in base ai cambiamenti del mercato delle criptovalute, così come ai dati calcolati e forniti da MVIS. Durante questo processo, attuato per adeguare il paniere alle condizioni di mercato, i componenti e le ponderazioni degli indici vengono rivisti e, di conseguenza, rimescolati.

Gli indici si comportano come qualsiasi altra risorsa digitale su Bitpanda: possono essere acquistati, venduti e scambiati in pochi secondi grazie ad un livello di liquidità particolarmente elevato.

Criptoindici: le commissioni

Privi di spese di manutenzione o di custodia, i Criptoindici presentano una commissione dell’1,99% per ogni transazione di acquisto, vendita o scambio all’interno del singolo indice di criptovalute.

Quando l’indice di criptovalute subisce un processo di riequilibrio, la commissione dell’1,99% si applica solo all’importo riequilibrato (non all’intero portafoglio).

I Criptoindici disponibili su Bitpanda

Su Bitpanda sono disponibili tre Criptoindici:

  1. Bitpanda Crypto Index 5 (BCI5): composto dalle prime 5 monete per capitalizzazione di mercato e liquidità (attualmente di questo Crypto Index fanno parte Bitcoin, Ethereum, Cardano, BNB e Doge);
  2. Bitpanda Crypto Index 10 (BCI10): questo indice comprende le prime 10 monete per capitalizzazione di mercato e liquidità (al momento Bitcoin, Ethereum, Cardano, BNB, Solana, Polkadot, Doge, Chainlink, Litecoin e Bitcoin Cash);
  3. Bitpanda Crypto Index 25 (BCI25): composto dalle prime 25 monete per capitalizzazione di mercato e liquidità (Bitcoin, Ethereum, Cardano, BNB, Solana, Polkadot, Doge, Uniswap, Terra, Chainlink, Litecoin, Bitcoin Cash, Avalanche, Internet Computer, Polygon, Filecoin, Tron, Stellar, Vechain, Ethereum Classic, Theta Network, Monero, EOS e Axie Infinity Shard).

Flessibilità dei Criptoindici

Ovviamente anche con i Criptoindici è possibile realizzare piani di investimento automatizzati: si tratta di un’opzione che permette all’utente di incrementare l’importo investito nell’indice prescelto in modo ricorrente e continuo, senza cioè passare attraverso il processo di acquisto manuale.

Questo strumento permette a chi al momento non ha conoscenze approfondite e/o molto tempo da dedicare a queste operazioni, di accumulare gradualmente tramite prelievi automatici dalla carta di credito/debito o attraverso bonifico bancario.

In collaborazione con Bitpanda

Iscriviti a Money.it