Bitcoin è pronto per il rimbalzo? La parola agli esperti

Gabriele Stentella

27 Gennaio 2022 - 18:39

condividi

Nelle ultime settimane il prezzo di Bitcoin ha toccato nuovi minimi mensili e tra gli esperti si fanno strada pareri discordanti su una possibile inversione di tendenza.

Bitcoin è pronto per il rimbalzo? La parola agli esperti

Bitcoin non ha certamente cominciato il 2022 nel migliore dei modi: da inizio anno le quotazioni sono scese più del 20% e hanno toccato i minimi semestrali, scendendo sotto la soglia dei $34.000.

Le flessioni che hanno interessato il primo crypto asset in termini di capitalizzazione hanno mostrato i loro effetti anche sul resto del mercato, dato che in concomitanza le Altcoin hanno perso complessivamente mille miliardi di dollari.

Nonostante Bitcoin sembrerebbe seguire, almeno nel breve periodo, un trend ribassista, le cattive performance non sarebbero sufficienti a smuovere alcuni analisti che esprimono fiducia nei confronti di un prossimo rimbalzo del prezzo di BTC e il superamento degli attuali massimi storici nel 2022.

Secondo l’opinione di altri, invece, nei prossimi giorni la crypto potrebbe testare dei supporti inferiori agli attuali.

Cosa spinge il Bitcoin alla risalita?

Come anticipato, il brusco calo delle quotazioni non è stato sufficiente a mutare le aspettative di diversi trader, che confidano nel rimbalzo del prezzo di Bitcoin.

Tra questi anche l’amministratore delegato della banca svizzera Seba Bank AG Guido Buehler, che reputa BTC in grado di guadagnare ancora molto terreno nel 2022. Il manager ha dichiarato di aspettarsi un valore attorno ai $75.000 entro fine anno, ne segue che nei prossimi mesi si dovrebbe osservare un graduale ritorno ai livelli antecedenti il crollo.

A favorire la prosecuzione del trend bullish sarebbe un elemento in particolare: l’adozione del crypto asset da parte degli investitori istituzionali. L’opinione del numero uno di Seba Bank è pertanto in linea con quella espressa da altri portavoce d’importanti istituti di credito internazionali.

Il fondatore del Digital Assets Council of Financial Professionals Ric Edelman ha posto l’accento sul fatto che i recenti sell-off non sono da leggere in chiave negativa, poiché un crypto asset come Bitcoin è sempre stato soggetto a turbolenze cicliche simili. L’esperto ha concluso affermando che le previsioni di lungo periodo per BTC restano rialziste.

Un’ennesima rassicurazione circa la risalita della criptovaluta è arrivata anche dalla società di gestione degli investimenti Ark Invest, la cui CEO Cathie Wood si è sempre mostrata ottimista sull’exploit di lungo periodo della crypto. In base ai recenti comunicati dell’azienda, sarebbe prospettabile una ripresa del trend bullish entro la metà dell’anno.

Ecco perché il Bitcoin può toccare nuovi minimi

L’ipotesi che vede il valore di BTC scendere sotto la soglia psicologica dei $30.000 trova il sostegno di una parte degli esperti, i quali si aspettano una stabilizzazione attorno ai livelli già testati durante l’estate dello scorso anno.

Secondo il parere del Senior Commodity Strategist di Bloomberg Intelligence Mike McGlone, il nuovo minimo semestrale che la criptovaluta potrebbe toccare si collocherebbe nel range di prezzo tra i $29.000 e i $29.900, valori che avevano agito da supporto in un momento molto importante per l’intero mercato delle criptovalute: l’introduzione dei divieti cinesi sul mining e sullo scambio di valute digitali. Il manager ha chiarito che una volta toccati questi livelli, è verosimile aspettarsi un rapido ritorno delle quotazioni sopra i $30.000.

Di recente anche la banca d’affari USA Morgan Stanley ha fornito una previsione riguardante la prosecuzione del trend bearish di BTC, seppur non abbia precisato quale possa essere il range di prezzo atteso nelle prossime settimane. I suoi analisti si sono limitati a sottolineare come i piani della Federal Reserve per frenare l’inflazione negli Stati Uniti possono impattare negativamente sui movimenti di Bitcoin e dell’intero mercato.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.