Biden incontra il premier giapponese Suga. Primo passo per l’alleanza anti-Cina?

Riccardo Lozzi

16 Aprile 2021 - 15:05

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Biden è pronto ad incontrare il premier giapponese Suga. Tra i temi del vertice tra USA e Giappone una strategia per limitare l’influenza economica della Cina in Asia e nel mondo.

Biden incontra il premier giapponese Suga. Primo passo per l'alleanza anti-Cina?

Sono giorni caldi per la politica estera degli Stati Uniti. Dopo la notizia dell’attivazione di nuove sanzioni contro la Russia in seguito alle accuse di interferenze del Cremlino alle ultime elezioni presidenziali e l’annuncio del ritiro delle truppe militari dall’Afghanistan 20 anni dopo gli attentati dell’11 settembre, Joe Biden attende nelle prossime ore il primo ministro giapponese Yoshihide Suga per dare il via alla costruzione di un’alleanza anti-Cina.

Non è un caso che il presidente statunitense abbia scelto di invitare alla Casa Bianca proprio Suga come suo primo ospite. Per Biden l’intesa tra Washington e Tokyo appare infatti fondamentale per limitare l’influenza del Dragone in Asia e nel mondo.

D’altronde lo scontro tra America e Cina, impegnate negli ultimi anni in una vera e propria guerra commerciale, si è ormai esteso in nuovi ambiti, tra cui il settore tech e la lotta al cambiamento climatico, ed entrambe le potenze mondiali stanno registrando forti segnali di ripresa economica dopo la crisi affrontata durante la pandemia da Covid-19.

Secondo fonti interne, durante il bilaterale è prevista una discussione tra Biden e Suga , oltre che sui rapporti commerciali tra i due Stati, anche sulle violazioni dei diritti umani da parte della Cina, con un’attenzione particolare a quanto sta accadendo a Hong Kong, Taiwan e in Xinjiang nei confronti della minoranza Uigura.

Il vertice bilaterale USA e Giappone

Tuttavia, mentre si registra una sostanziale unità di intenti per le condanne sui temi dei diritti civili, su cui si ipotizza la diffusione di un comunicato congiunto di sostegno al Governo di Taiwan, in materia economica si potrebbero presentare delle divergenze tra i due leader.

Per il Giappone la Cina rappresenta al momento un partner commerciale più importante rispetto agli Stati Uniti, poiché dal 2020 la Repubblica Popolare è diventata la principale destinazione delle proprie esportazioni, avendo superato per volume degli scambi proprio gli States.

Al tempo stesso, però, Suga è consapevole dell’importanza strategica delle relazioni con gli USA. Per tale ragione il primo ministro nipponico dovrà riuscire a trovare un delicato equilibrio che gli permetta di rinsaldare la storica alleanza Giappone-America, senza compromettere i rapporti commerciali con Pechino.

Biden punta su Suga per l’alleanza anti-Cina

Dal canto suo Biden, dopo il Trattato UE-Cina che ha portato a un raffreddamento dei rapporti con gli Stati europei, potrebbe non tirare troppo la corda sotto questi aspetti, così da evitare il rischio di compromettere la relazione privilegiata con il Paese del Sol Levante.

Il vertice tra Biden e Suga potrebbe comunque dar vita ad un impegno comune per sviluppare un’infrastruttura tecnologica per il 5G in grado di contrastare quella realizzata da Huawei, con un investimento previsto di circa 2 miliardi di dollari da parte del Giappone.

Iscriviti alla newsletter