Azioni Volkswagen in rialzo: ricerca accordo per dieselgate ma solo in USA

Volkswagen annuncia importanti notizie relative allo scandalo emissioni ma solo per i clienti USA: proposto un piano da $10 mld per riparare i danni. Il titolo fa il +5%.

Le azioni Volkswagen segnano un +5% nella mattinata, spinte al rialzo dalle ultime novità sullo scandalo emissioni e dalla prestazione di tutte le borse europee.

A tre giorni dal referendum per la Brexit il clima sui mercati sembra essersi nuovamente disteso, con tutti i principali indici in ripresa con oltre il +3%, ristabilendo il pessimismo degli scorsi giorni.

Il Regno Unito sembra non voler più abbandonare l’Unione Europea secondo gli ultimi sondaggi Brexit e tutto il panorama europeo sembra risorgere all’alba di questa importante settimana.

Le azioni Volkswagen, in questo scenario, sono spinte anche dalle ultime novità riguardanti il piano di riparazione relativo al territorio statunitense: 10 miliardi di dollari per mettere la parola fine al dieselgate, ma solo negli USA.

Arrivano subito voci di protesta dal fronte italiano mentre la casa automobilistica di Wolfsburg prevede fondi stanziati per i proprietari di auto truccate e per le autorità americane, al fine di riparare i danni o togliere dalla circolazione le vetture incriminate.

Vediamo più nel dettaglio la vicenda seguendo anche l’andamento delle azioni Volkswagen, che sembrano puntare quota €140.

Volkswagen stanzia $10 mld per riparare i problemi del dieselgate ma solo negli USA

È notizia di oggi che Volkswagen ha presentato un piano di riparazione alle autorità americane: 10 miliardi di dollari per riparare o togliere dalla circolazione le vetture coinvolte dallo scandalo emissioni.

L’intenzione della casa automobilistica tedesca è chiaramente quella di lasciarsi alle spalle, una volta per tutte, l’eco dello scandalo che non ha mai finito di coinvolgerla.

Il piano prevede due diversi fondi stanziati: il primo di $6,5 mld per i proprietari di auto e il secondo di $3,5 mld per il governo americano e le autorità della California.

Per recuperare la fiducia, ormai persa da tempo, l’iniziativa prevede la possibilità per i clienti truffati di riparare la propria vettura o di restituire la stessa alla casa produttrice, estinguendo in anticipo il leasing.

Il piano non ha ancora ricevuto il via libera da parte delle autorità americane, motivo per il quale i dettagli dell’iniziativa non sono ancora noti. I legali della Volkswagen sono attesi entro il 28 giugno a presentare l’accordo completo al giudice federale di San Francisco, data entro la quale si chiariranno tutti gli aspetti della vicenda.

Intanto in Italia arrivano voci di protesta relative all’esclusività che questo piano sembra fornire ai soli clienti statunitensi.

La Codacons, nella persona di Carlo Rienzi, si è espressa chiaramente al riguardo:

“Mentre negli Usa Volkswagen sigla accordi con le autorità e dispone indennizzi miliardari per gli automobilisti coinvolti nel caso delle emissioni falsificate, in Italia tutto tace. Si è creata una evidente disparità di trattamento, con gli automobilisti italiani trattati come utenti “di serie B” rispetto a quelli americani, che pur in presenza di identico danno riceveranno cospicui risarcimenti.”

A queste parole è seguita la presentazione di una diffida al Ministero dello sviluppo economico, al fine di ottenere un trattamento analogo a quello ricevuto dagli automobilisti americani anche in Italia.

Azioni Volkswagen verso la resistenza a €140

Le azioni Volkswagen non possono che iniziare la settimana al rialzo, viste le notizie incoraggianti che la casa automobilistica ha fornito ai cittadini USA e il clima di generale ottimismo che si respira sui mercati europei.

La quotazione si avvicina ad un +5% durante l’ultima parte della mattinata, con il prezzo delle azioni Volkswagen che sale sopra i €134 dopo i minimi a €125 della scorsa settimana, come osservabile dal seguente grafico:

L’apertura con gap al rialzo ha condotto il titolo sopra la media mobile a 60 periodi fino a raggiungere quella a 20, in blu. La proiezione ha riportato in poche ore il prezzo in direzione dei massimi annuali poco sopra quota €140.

È proprio €140 il livello chiave per le azioni Volkswagen. Oltre ad essere un importante livello di accumulazione ha finora ricoperto il ruolo di resistenza, riuscendo sempre a respingere verso il basso qualsiasi tentativo di rialzo più convinto.

L’indicatore RSI sembra aver intrapreso una buona strada rialzista con la giornata di oggi, così come il MACD che è in fase di avvicinamento ai valori positivi.

È possibile a questo punto immaginarsi un test della resistenza a €140, utile a capire se questa sarà la volta buona per tornare in pianta stabile al di sopra del livello.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories