Popolare Emilia Romagna, azioni in forte ripresa: ritorno sopra quota €5?

Matteo Bienna

8 Aprile 2016 - 12:10

condividi

Azioni Banca Popolare dell’Emilia Romagna guidano il comparto bancario nella mattinata. La convinta ripresa del titolo BPE sembra guardare ai €5 come prossimo obiettivo.

Le azioni di Banca Popolare dell’Emilia Romagna (BPE) guidano la mattinata positiva a Piazza Affari. Con il Ftse Mib che cresce del +2,90%, le azioni BPE registrano la migliore prestazione con un +12,50%.

La giornata vede un recupero su tutti i listini. In particolare, il mercato sembra premiare il comparto bancario, accogliendo con ottimismo il recente maxi-piano per le banche avviato dal governo.

In un panorama finanziario pieno di difficoltà, Banca Popolare dell’Emilia Romagna sembra una delle realtà più in salute, e l’accelerazione di oggi riporta il titolo verso un rialzo convinto.

Azioni Banca Popolare dell’Emilia Romagna: guidano la giornata al rialzo

Nella mattina di oggi Borsa Italiana vede un generale rialzo di tutti i titoli. Il paniere del Ftse Mib (+2,90%) vede la quasi totalità delle sue componenti di colore verde, con particolare attenzione al comparto bancario.

Nel giorno dopo la conferma del maxi-piano del governo per andare incontro alle ricapitalizzazioni della Popolare di Vicenza, di Veneto Banca e Banco Popolare (+11,40%), oltre che all’istituzione di uno strumento per riparare il problema dei crediti deteriorati, il mercato sembra oggi premiare l’iniziativa, imprimendo fiducia nei mercati.

Le azioni di Banca Popolare dell’Emilia Romagna crescono come e più delle altre in mattinata, premiando una delle realtà finanziarie italiane meno colpite dalle recenti difficoltà.

Vediamo l’andamento delle azioni BPE nell’ultimo periodo e le prospettive che una spinta rialzista può portare.

Azioni BPE: verso un ritorno sopra i €5

Vediamo l’andamento delle azioni di Banca Popolare dell’Emilia Romagna negli ultimi mesi:

Il trend ribassista di inizio anno ha portato le azioni BPE a scendere da €7 fino al minimo di €3,75, toccato all’inizio di febbraio. Da lì è partito un ritracciamento, segnalato dai livelli di Fibonacci, che si è fermato sul livello di 38.2, proprio in corrispondenza della soglia psicologica dei €5.

La successiva correzione al ribasso, tuttavia, non è riuscita a raggiungere il precedente minimo, fermandosi proprio durante la giornata di ieri ad una quota leggermente superiore.
Lo sprint della giornata di oggi proietta il titolo BPE verso le medie mobili a breve periodo, nell’ottica di una ripresa del ritracciamento del trend ribassista originario.

Proprio osservando le medie mobili, si nota l’attraversamento di quella a 15 periodi su quella a 40, causato proprio dall’apertura di oggi. Segnale, questo, che per molti investitori potrà incentivare l’operazione di buy.

I volumi hanno subito un costante calo nell’ultimo periodo, arrivando a nuovi minimi. L’impennata di oggi potrebbe però attirare nuove transazioni, nell’ottica di un aumento dei volumi coordinato con una ripresa del titolo BPE.

L’RSI si è rialzato dalla zona di ipervenduto aggiungendosi ai segnali che, con la giornata di oggi, potrebbero cambiare le prospettive a breve termine per le azioni di Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

Nello scenario in cui questo sprint di giornata si confermi in un trend al rialzo, l’obiettivo del 38.2 di Fibonacci sarebbe il primo degli obiettivi, con la risalita del prezzo al di sopra di quota €5.

Solo a quel punto si potrà guardare alla successiva area di accumulazione, che precede il 61.8 di Fibonacci ed è compresa tra €5,5 e €5,8, nell’ottica di un ritorno ai livelli di inizio anno.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.