Atlantia: anche Moody’s mette rating sotto osservazione, quali impatti per società e investitori?

Le Agenzie di rating ragionano sul possibile downgrade del merito di credito di Atlantia, che corre un grosso rischio qualora dovesse perdere la tripla B. Ecco le possibili conseguenze

Atlantia: anche Moody's mette rating sotto osservazione, quali impatti per società e investitori?

L’occhio vigile delle Agenzie di rating continua a puntare l’attenzione su Atlantia. Dopo S&P, anche Moody`s ha messo sotto osservazione il rating di Atlantia e delle sue controllate Autostrade per l’italia (Aspi) e Aeroporti di Roma (Adr).

Sebbene il rischio di revoca della concessione negli ultimi giorni sembra meno concreto, vista la mancanza di una visione unanime all’interno della compagine governativa, è bene tenere a mente i possibili impatti che un eventuale downgrade delle società della galassia Atlantia potrebbero avere su risparmiatori, investitori e società stessa.

Merito creditizio Atlantia sotto osservazione: tutti i rischi

Per Atlantia l’impatto più immediato riguarda il rischio di dover far fronte ad una quantità ingente di rimborsi anticipati che scatterebbero nel caso in cui il rating del gruppo dovesse scendere sotto la tripla B.

A tal proposito Equita Sim menziona due finanziamenti concessi ad Aspi e soggetti clausole di questo genere: il finanziamento BEI da 1,5 miliardi, soggetto ad un rimborso anticipato o integrazione di garanzie in caso di riduzione del rating sotto BBB, e quello di CDP da 1,7 miliardi con la stessa clausola in caso di riduzione del rating sotto BBB-.

“Andrà verificato se anche i due term loans da 3,25 miliardi e la revolving line da 1,2 miliardi ottenute da Atlantia siano legate al rating del gruppo.”, osserva il broker milanese.

In seconda battuta Atlantia vedrebbe lievitare sensibilmente il costo di finanziamento, sotto forma di maggiori interessi da dover corrispondere ai creditori.

Con riguardo agli investitori che hanno già obbligazioni il rischio invece e che la discesa dei prezzi (numerosi bond di Aspi e Atlantia hanno toccato i minimi storici nei giorni scorsi) possa arrecare potenziali perdite in conto capitale qualora i detentori vendessero bond sul mercato secondario.

Chi invece portasse a scadenza i titoli già in portafoglio riceverà minor rendimento ma a fronte di un livello di rischio maggiore.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Atlantia

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.