Vaccino AstraZeneca: per Fauci gli USA non ne hanno bisogno

Marco Ciotola

02/04/2021

15/04/2021 - 12:24

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Anthony Fauci ha dichiarato che gli Stati Uniti potrebbero non aver bisogno del vaccino AstraZeneca. Ecco perché

Vaccino AstraZeneca: per Fauci gli USA non ne hanno bisogno

Gli Stati Uniti potrebbero non aver bisogno del vaccino anti-Covid targato AstraZeneca, e solo da pochi giorni rinominato Vaxzevria.

Il farmaco, ancora in attesa dell’approvazione in USA, potrebbe non rientrare affatto nei piani di utilizzo a stelle e strisce stando a quello da molti considerato come il maggior esperto di malattie infettive al mondo.

Ma non si tratta di dubbi su credibilità ed efficacia, né sull’ormai quotidiana diatriba circa l’eventuale connessione del siero ad alcune decine di casi di trombosi. Per Fauci infatti gli Stati Uniti hanno già contratti sufficienti con altri produttori di vaccini.

Accordi quindi già presi che si mostrano largamente adeguati - evidenzia - a vaccinare l’intera popolazione, e forse saranno anche sufficienti a garantire un primo richiamo il prossimo autunno.

Vaccino AstraZeneca: per Fauci gli USA potrebbero non averne bisogno

Le parole di Anthony Fauci relative al vaccino AstraZeneca sono arrivate nel corso di una più estesa intervista a Reuters.

Interpellato sull’eventuale uso degli Stati Uniti delle dosi di vaccino ora diffuse col nome Vaxzevria, l’esperto ha fatto notare l’elevata probabilità che non si registri affatto la necessità del farmaco per gli USA:

“La mia sensazione generale è che, visti i rapporti contrattuali già in piedi con un certo numero di compagnie, abbiamo abbastanza vaccini per soddisfare tutte le nostre esigenze, senza far ricorso ad AstraZeneca”.

Un semplice ragionamento di natura numerica quindi, e non una mancanza di fiducia o certezze. Anche se - va detto - è arrivata proprio dagli Stati Uniti l’evidenza scientifica di una diversa lettura dei dati della compagnia anglo-svedese.

A inizio marzo infatti un’agenzia sanitaria statunitense ha notato che i dati ufficialmente diffusi dall’azienda fornivano un quadro incompleto della sua efficacia. Alcuni giorni dopo, AstraZeneca ha pubblicato risultati che mostravano una percentuale d’efficacia ridotta, sebbene ancora forte.

Ma per Fauci simili problemi e osservazioni non emergeranno per gli Stati Uniti, che specie tra Moderna, Johnson & Johnson e altri colossi può tranquillamente coprire l’intera popolazione:

“Se guardiamo al numero (di dosi) che riceveremo, quelle che potremo ottenere da J&J, Novavax e Moderna possono garantirci praticamente tutta la copertura di cui abbiamo bisogno, per quanto non possa ancora dirlo con estrema certezza.”

Iscriviti alla newsletter

Money Stories