Assegno unico: a dicembre quando arriva? Risposta INPS

Teresa Maddonni

23 Dicembre 2021 - 21:05

condividi

Il pagamento dell’assegno unico per i figli temporaneo a dicembre 2021 quando arriva? La risposta giunge dall’INPS attraverso i canali social: potrebbe slittare al nuovo anno. I dettagli.

Assegno unico: a dicembre quando arriva? Risposta INPS

L’assegno unico per i figli temporaneo 2021 a dicembre quando arriva?

Una domanda che moltissimi beneficiari della misura che scade il 31 dicembre, percettori e non del reddito di cittadinanza, si stanno ponendo.

La risposta o meglio le risposte, anche se un po’ confusionarie, arrivano direttamente dall’INPS attraverso l’account Facebook INPS per la Famiglia.

Ricordiamo che per non perdere almeno una mensilità dell’assegno unico 2021, quella del mese corrente, in attesa che entri in vigore quello strutturale 2022, è possibile ancora fare domanda entro la scadenza del 31 dicembre.

Vediamo allora, secondo l’INPS, quando viene pagato l’assegno unico per i figli nel mese corrente e per l’ultima mensilità.

Assegno unico: a dicembre quando arriva secondo INPS

La risposta su quando arriva il pagamento a dicembre dell’assegno unico per i figli temporaneo la dà proprio l’INPS.

La risposta sulla pagina Facebook di INPS per la Famiglia alle richieste dei beneficiari dell’assegno unico, con o senza reddito di cittadinanza, arriva in merito alla mensilità di novembre ancora da pagare e alla mensilità di dicembre, l’ultima dell’anno.

A un beneficiario che qualche giorno fa ha chiesto quando fosse previsto il pagamento dell’assegno unico temporaneo senza reddito di cittadinanza INPS ha risposto quanto segue:

“La rata dell’assegno temporaneo di novembre verrà pagata prima di Natale, mentre la rata di dicembre verrà accreditata a gennaio”.

Ecco quindi che scopriamo che a dicembre viene pagato l’assegno unico temporaneo di novembre, mentre arriverà a gennaio l’ultima delle 6 mensilità.

Per quanto riguarda invece il pagamento dell’assegno unico di dicembre con il reddito di cittadinanza? La prima risposta dell’INPS è stata la seguente:

“Stiamo lavorando per rendere possibili i pagamenti entro la fine del mese ma non possiamo ancora dare info certe in merito.”

Per poi aggiungere:

“Ci dispiace molto per la risposta errata. Il normale RdC verrà pagato prima di Natale e anche l’assegno temporaneo di novembre. L’assegno temporaneo di dicembre invece a gennaio.”

Quindi anche l’assegno temporaneo di dicembre con RdC, stando a quanto ha annunciato l’INPS sulle pagine social, dovrebbe arrivare a gennaio.

Ovviamente si tratta di risposte che, eventualmente, solo un comunicato ufficiale dell’INPS potrà confermare.

Assegno unico: pagamenti a gennaio e nuove misure

L’assegno unico per i figli temporaneo quindi, relativo al mese di dicembre, viene pagato a gennaio secondo quanto avrebbe dichiarato l’INPS.

Da gennaio entra a regime anche l’assegno unico per i figli in modo strutturale con il decreto attuativo che proprio oggi ha ricevuto il via libera del Consiglio dei Ministri.

L’assegno unico per i figli 2022, che avrà un importo definito in base all’ISEE, spetterà per ogni figlio minore dal 7° mese di gravidanza della madre e fino a 21 anni per figli a carico maggiorenni. Per i figli disabili, invece, non ci sono limiti di età.

L’assegno unico e universale 2022 andrà a sostituire altre misure di sostegno alla famiglia e nel dettaglio:

  • assegni al nucleo familiare;
  • bonus bebé;
  • bonus mamma domani;
  • bonus terzo figlio;
  • detrazioni per figli a carico.

L’assegno unico 2022 dovrebbe tuttavia restare cumulabile dal prossimo anno con il bonus nido.

Per il nuovo assegno unico a regime sarà necessario fare domanda, ma per i beneficiari del reddito di cittadinanza l’accredito avverrà in automatico sulla carta RdC come avvenuto con la misura provvisoria.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# INPS

Iscriviti a Money.it

Correlato