Antony Blinken: chi è il nuovo segretario di Stato Usa voluto da Joe Biden?

Alessandro Cipolla

21 Gennaio 2021 - 16:01

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Antony Blinken è il segretario di Stato scelto da Joe Biden: la biografia dell’uomo chiamato a svolgere le funzioni di un ministro degli Esteri in questo nuovo corso negli Stati Uniti dopo l’amministrazione targata Donald Trump.

Antony Blinken: chi è il nuovo segretario di Stato Usa voluto da Joe Biden?

Si è da tempo delineata la squadra che affiancherà Joe Biden, fresco di giuramento insieme alla sua vicepresidente Kamala Harris, durante i suoi quattro anni alla Casa Bianca, con Antony Blinken che è stato scelto dal nuovo Presidente come prossimo segretario di Stato.

Appena annunciata, la nomina di Blinken è stata subito interpretata come un altro chiaro messaggio di come, con il nuovo corso dei Democratici, si cercherà di invertire la rotta rispetto a quelle che sono state negli ultimi quattro anni le politiche di Donald Trump.

Le prime parole di Antony Blinken dopo l’inizio della nuova amministrazione sono state però, anche un po’ a sorpresa, non particolarmente dure nei confronti del taycoon.

Sulla Cina, Donald Trump ha avuto spesso ragione” ha dichiarato il nuovo segretario di Stato, facendo intendere che anche Joe Biden intende essere non troppo tenero nei rapporti con Pechino.

Chi è Antony Blinken: la biografia del nuovo segretario di Stato Usa

Negli Stati Uniti il ruolo del segretario di Stato è uno dei più importanti all’interno dell’amministrazione di governo, visto che va a ricoprire delle mansioni quello che dai noi sarebbero paragonate a quelle esercitate dal ministro degli Esteri.

Durante l’amministrazione targata Donald Trump, questo incarico è stato ricoperto da Mike Pompeo, una delle persone più fidate e vicine al tycoon. Gestire la diplomazia e la politica estera di un Paese come gli Usa, è infatti quasi più fondamentale dell’occuparsi delle questioni interne.

Non è un caso che per questo ruolo così delicato il nuovo presidente Joe Biden abbia voluto Antony “Tony” Blinken, che può vantare una lunga esperienza all’interno del dipartimento di Stato.

Nato a New York nell’aprile del 1962, dopo una laurea in legge ad Harvard e le prime esperienze lavorative come avvocato, è entrato nel dipartimento di Stato durante l’amministrazione Clinton.

Il suo rapporto con Joe Biden ufficialmente è iniziato nel 2009, quando per quattro anni è stato il Consigliere per la sicurezza nazionale dell’allora vicepresidente. Nei successivi due anni è stato Vice Consigliere per la sicurezza nazionale, mentre dal 2015 al 2017 ha ricoperto l’incarico di Vicesegretario di Stato, il tutto sempre durante le amministrazioni Obama.

Tony Blinken è quindi tutto meno che un novellino al dipartimento di Stato dove conosce molto bene i vari dossier sul tavolo, lavorando negli ultimi mesi fianco a fianco con Joe Biden nella lunga campagna elettorale così pesantemente condizionata negli Stati Uniti dall’emergenza Covid e dalle tensioni sociali interne.

Per i media americani, la nomina di Blinken a segretario di Stato servirà a cercare di dare una certa stabilità internazionale dopo lo tsunami Trump, con Biden che ha più volte manifestato l’intenzione di cancellare quelle che sono state le politiche nazionali ed estere del suo predecessore.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories