Analisi tecnica e Grafico: ORO

Pubblicato il 3 luglio 2018

Analisi tecnica e grafico ORO
Valori
Ultimo prezzo 1244,98
Variazione 0,24%
Max (52 settimane) 1366,15
Min (52 settimane) 1204,90
Indicatori
MM200 1303,40
RSI 14 26,23
MACD -11,74
Performance
1 settimana -1,12%
1 mese -3,64%
3 mesi -6,58%

Analisi materie prime: l’oro estende i ribassi, pattern di doppio minimo in costruzione?

L’estensione ribassista di ieri ha portato l’oro al test di importanti supporti di natura statica e dinamica

In queste ultime ottave i prezzi dell’oro hanno rotto diversi livelli supportivi statici e dinamici importanti, con i corsi che anche nella giornata di ieri hanno nuovamente esteso il movimento ribassista. A dispetto delle tensioni a livello globale il metallo giallo sembra non riuscire a trovare un livello supportivo valido che fermi il tracollo delle quotazioni. Ora siamo però davanti ad un livello spartiacque: il livello dei 1.240 dollari l’oncia, che con il passaggio della trendline dinamica che collega i minimi del 3 dicembre 2015 a 1046,18 dollari con quelli del 17 dicembre 2015 a 1047,2 sorregge le quotazioni da ormai 2 anni.

Una rottura di questa linea di tendenza determinerebbe un probabile affondo delle quotazioni almeno fino ad area 1.220 dollari l’oncia. Un ulteriore fattore tecnico che potrebbe invece concedere respiro alle quotazioni è il pattern di doppio minimo giornaliero in formazione sui minimi a 1.239,30 dollari (12 dicembre 2017 e quelli segnati nella giornata di ieri).

La tenuta del livello supportivo di area 1.239 dollari, unito al doppio minimo formato sul grafico giornaliero e alla vicinanza della media mobile a 200 periodi sul grafico settimanale, potrebbero essere gli ingredienti di un rimbalzo dei corsi, ormai molto tirati a ribasso.

Tale scenario long verrebbe invalidato con una close giornaliera al di sotto di quota 1.233 dollari. Il consiglio è quello di attendere il recupero di 1.247 dollari per entrare long e di prestare attenzione nell’entrare short con un movimento che, data l’estensione, potrebbe essere in prossimità di una pausa.

SCENARIO LONG

Long a 1.247 dollari con stop loss a 1.234 dollari. Target intermedio a 1.260 dollari e finale a 1.265 dollari.

SCENARIO SHORT

Short a 1.233 dollari con stop loss a 1.244 dollari. Target intermedio a 1.224 dollari e finale a 1.220 dollari.

Iscriviti ora alla newsletter di Money.it

Scopri le ultime analisi e notizie dal mondo dell’economia, della finanza e del Forex.