Analisi azioni: segnale long su Tenaris con obiettivo minimo a 16 euro

Il chiaro segnale long generato questa mattina dall’azienda in Borsa pone l’investitore di fronte a due interessanti opzioni operative, vediamole

Analisi azioni: segnale long su Tenaris con obiettivo minimo a 16 euro

Tenaris spicca il volo nella seduta odierna, riscattandosi dalle perdite dello scorso venerdì in cui il FTSE Mib è stato piegato dalle vendite. L’aumento del prezzo del petrolio contribuisce all’ascesa del titolo, che sembra intenzionato a proseguire il rimbalzo partito lo scorso 11 settembre.


Tenaris, grafico giornaliero. Fonte: Bloomberg

Graficamente si nota come i corsi stiano costruendo una candela di forza che ha riassorbito totalmente le perdite delle precedenti tre giornate di Borsa. Il movimento è avvenuto dopo che i prezzi della società hanno effettuato, proprio nella giornata di contrattazioni conclusiva dello scorso mese, i re-test della linea di tendenza collegante i massimi del 10 luglio a quelli del 28 agosto scorso.

I prezzi sembrano ora diretti verso la resistenza posta a 15,40 euro che, se venisse rotta, aprirebbe nuovi scenari rialzisti con target minimi posti in area 16 euro. Se anche quest’area dovesse poi venire violata, ecco che si avrebbero ottime possibilità per le quotazioni di concludere la serie di minimi decrescenti che caratterizza il titolo dallo scorso maggio.

Fai trading ora con eToro Demo gratuita

Strategie operative su Tenaris

Visto quanto emerso dall’analisi di Tenaris, si potrebbe sfruttare l’impostazione rialzista del titolo per un’operatività long.

A questo proposito, si potrebbero utilizzare due tipologie di strategie a seconda del tipo di investitore e di propensione al rischio. Chi volesse alti rendimenti potrebbe utilizzare certificati a leva per un’operatività che visti gli alti rischi dovrebbe limitarsi all’intraday.

Chi invece volesse considerare un approccio più tattico in un’ottica di medio termine potrebbe optare per l’utilizzo di certificati di tipo Bonus cap.

Nel mercato sono presenti alcuni prodotti adatti a quest’ultima esigenza, con barriere poste nell’intorno dei minimi dell’anno a 12,55 euro e bonus sopra quota 16 euro. Questo tipo di strumenti fornisce una protezione in caso di ribassi superiori al 10% e un potenziale di rivalutazione di circa il 20% rispetto alle attuali quotazioni.

Iscriviti alla newsletter settimanale per ricevere le news e le analisi più importanti sui Certificati

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.