Il 2021 finalmente vedrà la nascita ufficiale del gruppo Stellantis grazie al completamento della fusione di Fiat Chrysler Automobiles con i francesi di PSA. A quanto pare il nascente gruppo vuole puntare su tutti e 14 i suoi marchi ed in particolare su Alfa Romeo.

La casa automobilistica del Biscione da un paio di anni a questa parte, a causa soprattutto della mancanza di novità alla sua gamma, ha perso di slancio e dunque le sue vendite ne stanno risentendo.

Proprio per questo motivo il futuro CEO di Stellantis Carlos Tavares ha intenzione di arricchire la gamma di Alfa Romeo con numerose novità. Secondo le ultime indiscrezioni il nascente gruppo pur di rilanciare il suo famoso marchio sarebbe pronto a lanciare un nuovo modello ogni anno.

Alfa Romeo: una nuova auto ogni anno almeno sino al 2023

Si partirà nel 2021 con il debutto della versione di produzione di Alfa Romeo Tonale, il SUV di segmento C che prenderà il posto nella gamma del Biscione di Alfa Romeo Giulietta la cui produzione si interromperà nel corso del prossimo mese di dicembre.

Il 2022 sarà invece l’anno del futuro Alfa Romeo B-SUV. Questo modello che potrebbe chiamarsi Milano o Brennero debutterà entro la fine di quell’anno per arrivare sul mercato subito dopo. Questa sarà la prima auto completamente elettrica dello storico marchio milanese e la prima a nascere sulla piattaforma CMP del gruppo PSA.

Anche il 2023 vedrà il debutto di un nuovo modello di Alfa Romeo. Al momento non è chiaro di quale auto si possa trattare. Molto probabilmente la verità la conosceremo nella seconda parte del 2021 quando finalmente sarà svelato il nuovo piano industriale di Alfa Romeo.

Al momento però si vocifera di un ritorno di Alfa Romeo Giulietta oppure di un nuovo maxi SUV. Queste sembrano le vetture in pole position per una presentazione nel 2023. Più difficile che in quella data possa arrivare una nuova auto sportiva che dovrebbe nascere in collaborazione con Maserati e arrivare nei prossimi anni.