In casa Alfa Romeo sottotraccia si lavora alla svolta. Dopo gli ultimi deludenti anni i dirigenti della casa automobilistica del Biscione sono pronti a cambiare marcia. Saranno due i modelli fondamentali per il rilancio dello storico marchio milanese nel segmento premium del mercato auto. Questo in particolare per quanto concerne l’Europa ma non solo.

Alfa Romeo: la riscossa del Biscione partirà da due SUV

Ci riferiamo naturalmente ai due nuovi SUV che presto saranno lanciati da Alfa Romeo. Il primo ad arrivare sul mercato nella seconda metà del 2021 sarà Alfa Romeo Tonale. Questo modello sarà erede di Alfa Romeo Giulietta che al momento non è stata confermata per una nuova generazione e che a fine anno dovrebbe interrompere la sua produzione.

Già con questo modello gli addetti ai lavori e gli analisti prevedono un notevole incremento delle vendite di Alfa Romeo specie nel vecchio continente. Ma questo dovrebbe essere solo il primo passo verso un nuovo risorgimento per la casa milanese che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Nel 2023 infatti dovrebbe debuttare un Urban SUV di segmento B lungo circa 4 metri. Questo veicolo dovrebbe diventare il nuovo entry level nella gamma del marchio italiano.

Nel 2023 toccherà al B-SUV Milano?

Inoltre si prevede che il futuro Alfa Romeo Milano o Brennero diventerà in breve tempo l’auto del Biscione più venduta in assoluto sul mercato. Grazie a questi due modelli dunque è facile prevedere che le immatricolazioni di Alfa Romeo dovrebbero quantomeno quadruplicare rispetto gli esigui numeri attuali. Vedremo dunque se davvero le cose andranno in questa maniera e se da questi due modelli potrà partire veramente la riscossa del Biscione.