Agevolazioni fiscali per il cinema 2018: quali sono e ripartizione delle risorse

Agevolazioni fiscali per il cinema 2018: con il decreto del 15 marzo 2018 il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha dettato le disposizioni relative alla ripartizione del Fondo per il cinema e l’audiovisivo per il 2018.

Agevolazioni fiscali per il cinema 2018: quali sono e ripartizione delle risorse

Agevolazioni fiscali per il cinema: il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con il decreto del 15 marzo 2018 - registrato presso la Corte dei Conti lo scorso 11 aprile - ha definito la ripartizione delle risorse per il 2018.

È stata la legge 220/2016 ad istituire il Fondo destinato al finanziamento degli interventi finalizzati al sostegno del settore cinematografico e audiovisivo.

Tale legge, in particolare, prevede una serie di disposizioni relative alle tipologie di strumenti attraverso cui lo Stato contribuisce allo sviluppo del comparto, tra i quali troviamo incentivi e agevolazioni fiscali attraverso lo strumento del credito d’imposta, contributi automatici alle imprese, contributi selettivi e contributi alle attività e alle iniziative di promozione cinematografica e audiovisiva.

Vediamo come vengono erogate le agevolazioni e come sono state ripartite dal Ministero dei beni e delle attività culturali.

Agevolazioni fiscali cinema. Cosa prevede la legge 220/2016?

Come abbiamo appena accennato il Fondo destinato al finanziamento degli interventi finalizzati al sostegno del settore cinematografico e audiovisivo è stato introdotto dalla legge 220/2016.

Il finanziamento di tali interventi di solito viene erogato sotto forma di credito d’imposta.

In particolare, la legge prevede i seguenti crediti d’imposta:

  • per le imprese di produzione;
  • per le imprese di distribuzione;
  • per le imprese dell’esercizio cinematografico, per le industrie tecniche e di post produzione;
  • per il potenziamento dell’offerta cinematografica;
  • per l’attrazione in Italia di investimenti cinematografici e audiovisivi;
  • per le imprese non appartenenti al settore cinematografico e audiovisivo.

Agevolazioni fiscali cinema. Come sono state ripartite le risorse?

Con il decreto del 15 marzo 2018 il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha dettato le regole per la ripartizione del Fondo per il cinema e l’audiovisivo per il 2018.

In particolare è stato stabilito che per il 2018 al Fondo sono assegnate le risorse per un ammontare complessivo di 400.000.000.00 di euro, di cui 226.990.000 destinati al finanziamento degli incentivi fiscali, così ripartiti:

  • 122.490.000 per il credito di imposta per le imprese di produzione (4.490.000 per la produzione di opere audiovisive a contenuto videoludico; 58.000.000 per la produzione di opere cinematografiche; 60.000.000 per la produzione di opere audiovisive diverse dalle quelle prevedenti);
  • 11.000.000 per il credito di imposta per le imprese di distribuzione;
  • 32.500.000 per il credito di imposta per le imprese dell’esercizio cinematografico, per le industrie tecniche e di post produzione (20.000.000 per le imprese dell’esercizio cinematografico e 12.500.000 per le industrie tecniche e della post produzione);
  • 26.000.000 per il credito di imposta riconosciuto agli esercenti sale cinematografiche per il potenziamento dell’offerta cinematografica;
  • 25.000.000 per il credito di imposta per l’attrazione in Italia di investimenti cinematografici e audiovisivi;
  • 10.000.000 per il credito di imposta per le imprese non appartenenti al settore cinematografico e audiovisivo.

Si allega di seguito il decreto del 15 marzo 2018 del Ministero dei beni e delle attività culturali.

Decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo del 15 marzo 2018
Ecco il decreto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo con il quale sono state ripartite le risorse del Fondo per il cinema e l’audiovisivo per il 2018

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Agevolazioni fiscali

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Francesco Oliva

Francesco Oliva

1 settimana fa

Bonus pubblicità 2018: in arrivo il decreto attuativo

Bonus pubblicità 2018: in arrivo il decreto attuativo

Commenta

Condividi

Francesco Oliva

Francesco Oliva

2 settimane fa

Piani di risparmio individuali (PIR): cosa sono, tassazione, vantaggi e svantaggi

Piani di risparmio individuali (PIR): cosa sono, tassazione, vantaggi e svantaggi

Commenta

Condividi

Guendalina Grossi -

Credito d’imposta formazione 4.0: firmato il decreto attuativo

Credito d'imposta formazione 4.0: firmato il decreto attuativo

Commenta

Condividi