Agenda macro 8 gennaio 2019: settore immobiliare potrebbe confermare cambio di tendenza

Nel pomeriggio i dati sul mercato americano delle nuove costruzioni ad uso abitativo, che nell’ultimo anno ha registrato un’inversione rispetto a quanto emerso nel decennio precedente. L’andamento di questo indicatore presenta le caratteristiche tipiche di un trend che ha già ampiamente superato il suo punto di svolta e potrebbe segnalare un progressivo indebolimento del potere d’acquisto delle famiglie americane

Agenda macro 8 gennaio 2019: settore immobiliare potrebbe confermare cambio di tendenza

L’agenda macroeconomica di oggi risulta particolarmente scarna di eventi di rilievo. I dati in programma per oggi, guardano più al passato, in quanto riferiti specialmente all’ultimo trimestre dello scorso anno e quindi ampiamente scontati dal mercato. Questo fatto potrebbe però aiutare gli investitori a farsi un quadro più completo circa lo stato di salute con cui si è chiuso il 2018.

Come si vede dal calendario economico, se da un lato la mattinata passerà senza rilevazioni di rilievo, il pomeriggio sarà invece ricco di indicazioni per l’economia statunitense, soprattutto con riferimento al mese di novembre.

Usa: 2018 negativo per il settore delle nuove costruzioni

Di particolare interesse i dati sul mercato immobiliare americano, che nell’ultimo anno ha registrato una tendenza discendente in contrapposizione a quanto emerso nel decennio precedente. L’andamento delle vendite di nuove case, ad esempio, presenta le caratteristiche tipiche di un trend che ha già ampiamente superato il suo punto di svolta.


Andamento delle vendite di nuove case. Fonte: Bloomberg

Se si osserva l’andamento di questa rilevazione nel corso dell’ultimo decennio infatti si vedrà che esso ha avuto un andamento decisamente ascendente dal 2011. È proprio nell’anno appena concluso che tale trend è cambiato, con le vendite di nuove case che sono prossime ai minimi del 2017.

Dalla fine di aprile infatti, il dato effettivo è sempre risultato inferiore alle attese degli analisti censiti da Bloomberg. Questa informazione potrebbe dare ulteriore forza all’ipotesi che il forte ciclo economico che ha contraddistinto gli Usa da un decennio stia per raggiungere un certo grado di maturità.

Per novembre però, gli analisti si attendono tale dato a 568k, in aumento dalla rilevazione di ottobre che era stata pari a 544k, a fronte di attese di 575k.

In calo il potere d’acquisto delle famiglie per le nuove abitazioni?

Possiamo affermare che il 2018 ha visto un sostanziale peggioramento per il settore delle nuove costruzioni destinate ad uso abitativo delle famiglie. Di fatto potremmo concludere che lo scorso anno ha visto diminuire il potere d’acquisto delle famiglie sulle abitazioni di nuova costruzione, un elemento che nel corso dell’anno entrante potrebbe incidere ulteriormente sugli investimenti delle imprese del settore.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Punto macro

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.