Addobbi di Natale e condominio, regole e divieti

Anche sugli addobbi natalizi ci sono delle regole da rispettare per chi vive in condominio. Luci, alberi e decorazioni di vario tipo devono rispettare la sicurezza altrui e non deturpare l’estetica dell’edificio. Ecco in quali casi possono essere vietati.

Addobbi di Natale e condominio, regole e divieti

Natale è alle porte e con esso al corsa agli addobbi natalizi. Chi vive in condominio però deve trovare un compromesso tra il proprio spirito natalizio e le regole imposte dal regolamento condominio, ove ne parli.

Infatti, a differenza di quanto accade nelle abitazioni private, spesso il regolamento di condominio prevede limitazioni e divieti sulla tipologia di addobbi natalizi da esporre in balcone, anche per evitare eccessi che possano ledere il decoro dell’intero stabile.

Contro decorazioni e luci eccessivi che, in alcuni casi, possono anche essere pericolosi e a rischio caduta il regolamento condominiale può anche stabilire multe e sanzioni o comunque intimarne la rimozione.

Ecco tutto quello che c’è da sapere sugli addobbi natalizi in condominio.

Condominio e addobbi natalizi, cosa dice il Regolamento condominiale

Può capitare che le decorazioni di Natale sfuggano di mano, soprattutto a chi si lascia trasportare eccessivamente dallo spirito natalizio. Chi vive in condominio però deve sapere che all’interno del Regolamento condominiale potrebbero esserci delle clausole che limitano o addirittura vietano l’esposizione delle decorazioni di Natale in balcone o impongano per esempio una determinata categoria di luci anziché un’altra.

Quindi prima di dare sfogo alla propria creatività in vista delle feste di Natale è bene dare un’occhiata al regolamento o contattare l’amministratore di condominio. Infatti non solo potrebbero esserci limitazioni e divieto ma anche delle sanzioni a chi non si adegua, con multe fino a 800 euro.

La cosa potrebbe stupire ma le ragioni di limitare le decorazioni di Natale possono essere diverse; tra queste sicuramente la salvaguardia della sicurezza degli altri condomini e dei passanti (si pensi alle decorazioni fissate male o eccessivamente pesanti che potrebbero cadere sul inferiore o per strada) e alla tutela del decoro dell’edificio, soprattutto quando si tratta di palazzi di interesse storico-artistico.

Che fare se gli addobbi natalizi di un condomino risultano pericolanti? Innanzitutto è buona norma cercare di risolvere pacificamente la questione informando il diretto interessato o per il tramite dell’amministratore di condominio. In caso di rifiuto a rimuoversi non resterà che far intervenire le Autorità competenti.

Insomma, per tirare le somme di quanto detto, luci e decorazioni natalizie possono essere vietate e limitate solo se lo prevede il regolamento di condominio votato all’unanimità. Invece quando gli addobbi costituiscono un rischio per i passanti questi dovranno sempre essere rimossi, anche se non espressamente vietati.

Addobbi di Natale in condominio, possono violare il decoro architettonico?

Senza dubbio le decorazioni di Natale, se eccessive e di cattivo gusto, possono alterare in peggio l’aspetto del condominio; tuttavia questo non può mai essere considerato una violazione del decoro architettonico perché questo presume un cambiamento stabile e duraturo. Invece gli addobbi natalizi vengono rimossi dopo massimo un mese senza causare alcuna alterazione sulla facciata.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Condominio

Argomenti:

Condominio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.