Sempre più difficile fermare una Brexit no-deal

Molti esponenti nel settore democratico, conservatore e liberale si rifiutano di sostenere un potenziale governo di unità nazionale, guidato da Jeremy Corbyn

Sempre più difficile fermare una Brexit no-deal

La sterlina è sotto pressione, dopo aver perso oltre lo 0,1% nei confronti del dollaro USA durante le negoziazioni Forex di questa notte.

La Brexit e questioni ad essa connesse continuano ad essere la principale forza trainante per il Pound. «Dopo una leggera ripresa alla fine della scorsa settimana, a seguito del rapporto che indica uno sforzo tra le parti per fermare il Primo Ministro Boris Johnson e i suoi piani per una Brexit a tutti i costi, la Sterlina sta perdendo di nuovo terreno», ha commento Ricardo Evangelista, Analista senior per ActivTrades.

Le perdite derivano da difficoltà nello stabilire un terreno comune per tutte le forze che si oppongono ai piani di Johnson. Ecco perché, secondo Evangelista, molti nel settore democratico, conservatore e liberale si rifiutano di sostenere un potenziale governo di unità nazionale, guidato da Jeremy Corbyn, rendendo così più difficile fermare una Brexit no-deal, il 31 ottobre.

Iscriviti alla newsletter Strumenti per ricevere le news su Brexit

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.