Wall Street: 3 titoli da monitorare nel settore AI

Tutti in crescita costante e legati al settore della AI i tre titoli quotati a Wall Street che potrebbero sorprendere. Scopriamoli.

Wall Street: 3 titoli da monitorare nel settore AI

Gli investitori scommettono spesso sui titoli FAANG quando si parla di intelligenza artificiale, ma c’è anche chi raccomanda tattiche meno mainstream.

Tra questa parte di esperti sicuramente Neal Rosenberg, manager di Baron Growth Fund, che invece di concentrarsi su giganti della tecnologia da tempo sulla cresta dell’onda raccomanda agli investitori di puntare su società di software che hanno grande esperienza nel loro settore specifico, che comprendono appieno le attività dei loro clienti e che forniscono soluzioni su misura.

L’asset manager ha citato in quest’ottica tre aziende specifiche, Aspen Technology, Software Guidewire e Veeva Systems, e ha presentato i rispettivi titoli come pronti a raccogliere una grossa fetta del valore commerciale derivante dalla AI, che secondo Gartner raggiungerà i 3,9 mila miliardi nel 2022, e che cresce con un tasso annuo del 40%.

“Si tratta di società altamente redditizie in prospettiva futura, con margini che superano spesso il 30%. Necessitano di poche spese di capitale e creano un ciclo virtuoso in cui possono crescere, generare liquidità e reinvestire nelle loro attività”.

Aspen Technology

Rosenberg si è mostrato particolarmente ottimista su Aspen Technology, società che fornisce soluzioni automatiche per le aziende di global process che operano in settori come ingegneria, costruzioni, petrolio e prodotti chimici.

Le azioni Aspen hanno hanno guadagnato circa 70 punti percentuali negli ultimi 12 mesi, passando dai $55 iniziali ai $99 attuali.

Software Guidewire

Guidewire, fornitore di software che si concentra sul settore assicurativo per gli immobili e i sinistri, offre ai suoi clienti analisi e applicazioni basate sull’intelligenza artificiale per far progredire i processi di sottoscrizione, di reclamo e fatturazione, oltre che per la gestione dei dati assicurativi.

Secondo il responsabile finanziario di Guidewire la natura del software verticale apre ad un’ampia fetta di mercato e permette di raccogliere un’enorme quantità di dati dei clienti, elemento utile al miglioramento delle proprie offerte. Le azioni Guidewire hanno guadagnato il 37% circa in 12 mesi, passando dai 67 dollari dello scorso anno ai 92 dollari attuali.

Veeva Systems

Il fornitore di servizi di customer relationship management (CRM) Veeva Systems, che controlla più o meno il 70% del suo mercato delle scienze umane, ha già dimostrato il valore del suo software ai clienti secondo Rosenberg.

La società è arrivata al vertice del proprio mercato in 10 anni e sta continuando a sfruttare la sua leadership per ottenere informazioni utili sui clienti. Secondo Rosenberg, Veeva è in grado di rielaborare i suoi dati in analisi predittive e prospettiche. Anche le azioni Veeva hanno guadagnato il 37% negli ultimi 12 mesi, passando da 58 agli 83 dollari attuali.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Wall Street

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.