Brexit: Governo verso il collasso

La Brexit alle battute finali: tra pochi giorni il voto che potrebbe distruggere il Governo di Theresa May

Brexit: Governo verso il collasso

La Brexit continua a far discutere.

Nella giornata di martedì 15 gennaio si terrà l’atteso voto sull’accordo di Theresa May che ha già suscitato perplessità (e dimissioni) all’interno dello stesso Governo britannico.

Molto probabilmente il Parlamento si esprimerà con parere negativo sull’intesa raggiunta con l’Unione europea, il che aprirà ufficialmente le porte al collasso dell’esecutivo e metterà in discussione l’uscita ordinata del Regno Unito dal blocco.

Voto Brexit: cosa aspettarsi

La proposta di Theresa May è stata suddivisa in due documenti. Il primo intitolato «Accordo di uscita» e il secondo noto invece come «Relazioni future». Il Governo britannico e i funzionari europei preposti hanno già firmato l’intesa che dovrà ora essere sottoposta al voto del parlamento britannico, originariamente previsto per dicembre e poi rimandato dalla May vista l’impossibilità di succedere.

Lunedì scorso sono intanto iniziate le discussioni che apriranno le porte al voto di martedì 15 gennaio. Cosa aspettarsi dal Parlamento?

Se l’intesa sarà approvata Regno Unito e Unione europea entreranno in una fase di transizione che inizierà ufficialmente il 29 marzo prossimo. I negoziati, però, continueranno anche dopo quella data.

Per passare, l’accordo sulla Brexit avrà bisogno di 320 Parlamentari, più della metà rispetto ai 639 MP. I numeri attuali, però, hanno già lasciato intravedere una sonora sconfitta per la May e per il suo Governo.

Se l’intesa verrà rifiutata dal Parlamento, il Governo avrà 3 giorni di tempo per presentare un piano revisionato. In quel caso, tra l’altro, sarà importante osservare anche il numero effettivo dei voti contro l’accordo sulla Brexit: una sconfitta soltanto marginale, magari avvenuta per colpa di soli 30 o 40 voti, potrebbe spingere la May a tornare a Bruxelles; una perdita più ampia, invece, metterebbe a rischio le sorti dell’intero Governo.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Brexit

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.