Vaccino, parte ufficialmente la quarta dose per gli over 60: ecco quando verrà somministrato il richiamo

Stefano Rizzuti

11 Luglio 2022 - 12:59

condividi

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato l’estensione della platea per la quarta dose del vaccino anti-Covid: vediamo chi può ricevere il secondo richiamo e da quando.

Vaccino, parte ufficialmente la quarta dose per gli over 60: ecco quando verrà somministrato il richiamo

La quarta dose del vaccino anti-Covid verrà subito estesa anche agli over 60 in Italia. A confermarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza. L’annuncio arriva durante l’intervento al congresso della Uil pensionati e segue l’indicazione da parte dell’Ema e dell’Ecdc europeo di estendere la quarta dose a tutte le persone con più di 60 anni.

Speranza parla partendo proprio dalle indicazioni comunitarie, con il suggerimento di somministrare subito la quarta dose del vaccino anche agli over 60. Il ministro spiega che già da oggi verranno adeguate le linee guida, con l’arrivo di circolari e indicazioni per le varie Regioni per poter applicare le nuove regole.

Finora la quarta dose di vaccino era possibile solamente per le persone con più di 80 anni e per coloro i quali venivano ritenuti fragili. Cosa cambierà dopo l’annuncio di Speranza e da quando gli over 60 potranno ricevere la nuova dose del vaccino anti-Covid a mRna? Vediamo tutto quello che c’è da sapere.

L’annuncio di Speranza: quarta dose a over 60

Speranza sottolinea che da subito si partirà con la somministrazione della quarta dose agli over 60 nei territori italiani. Anche perché, avverte ancora il ministro, la battaglia contro il Covid non si può considerare vinta e, anzi, è ancora in corso. Come dimostrano anche i tantissimi contagi in Italia legati alla circolazione della sottovariante Omicron 5.

Ecdc e Ema raccomandano estensione quarta dose

Le dichiarazioni di Speranza seguono le valutazioni del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) e dell’Agenzia europea dei medicinali (Ema). Le due autorità sanitarie comunitarie partono dal presupposto che in Europa è in corso una nuova ondata, dovuta a Omicron 5, con un aumento non solo dei contagi ma anche di ricoveri in area medica e in terapia intensiva.

Quarta dose, per chi

Quindi sulla quarta dose viene ritenuto fondamentale che le autorità sanitarie nazionali considerino l’ipotesi di un secondo booster - la quarta dose, appunto - per le persone tra i 60 e i 79 anni e per i vulnerabili. In particolare il secondo booster può essere somministrato a over 60 e a tutti i fragili, indipendentemente dall’età, ad almeno quattro mesi di distanza dall’ultima dose. Con priorità per chi ha ricevuto il primo booster più di sei mesi fa.

Con quale vaccino si farà il secondo booster

I vaccini da somministrare per il secondo booster non cambiano e sono gli stessi che, secondo le autorità europee, si sono già dimostrati molto efficaci nel ridurre i ricoveri causati dal Covid. Parliamo quindi dei vaccini a mRna, in particolare quelli di Pfizer e Moderna, i più utilizzati finora anche in Italia.

Quando partirà la quarta dose per gli over 60

Secondo quanto annunciato da Speranza, le nuove somministrazioni del booster per gli over 60 potranno partire da subito. Questo non vuol dire che per le persone di più di 60 anni ci si potrà vaccinare con la quarta dose già da oggi, ma saranno le Regioni a prevedere i tempi per la somministrazione delle nuove dosi. Anche perché in molte hanno dismesso gli hub e potrebbero avere bisogno di qualche giorno di tempo per adeguarsi e per aprire le prenotazioni. Sembra comunque probabile che la quarta dose verrà somministrata per gli over 60 nel giro di pochi giorni o, al più tardi, entro la prossima settimana.