Vaccino COVID, le prime dosi arriveranno a dicembre: parola di Conte

Le prime dosi del vaccino COVID arriveranno in Italia a dicembre fa sapere il premier conte nel corso di una conferenza stampa. Ecco a chi sarà somministrato.

Vaccino COVID, le prime dosi arriveranno a dicembre: parola di Conte

Le prime dosi di vaccino arriveranno in Italia a Dicembre. A darne la certezza è stato proprio il premier Conte nel corso della sua conferenza stampa da Palazzo Chigi di domenica 25 ottobre, con cui ha illustrato le nuove misure restrittive che entreranno in vigore da domani.

Il presidente del Consiglio ha aperto il suo discorso illustrando la drammatica situazione epidemica che sta investendo il nostro Paese negli ultimi giorni, con un numero di nuove infezioni giornaliere che sfiora quota 20.000 casi e con un indice Rt ormai fuori controllo, che si attesta a 1,5.

Il vaccino arriverà a dicembre

Il premier Conte ne da la certezza, le prime dosi del vaccino contro il COVID arriveranno a dicembre. Le prime somministrazioni saranno effettuate alle persone più deboli al fine di tutelarle e agli operatori sanitari, maggiormente esposti al virus rispetto agli altri. Con l’arrivo dell’antidoto, se sarà veramente efficace, e con il rispetto delle misure imposte dal Governo, con molta probabilità sarà possibile vivere una primavera più tranquilla rispetto alla precedente, tuttavia Conte ha ribadito che:

“La commissione europea ha stipulato vari contratti che prevedono già a dicembre l’arrivo delle prime dosi del vaccino. Se questo impegni contrattuali saranno confermati potremmo intervenire subito per distribuire i vaccini alle categorie sociali più fragili, agli operatori sanitari che sono più esposti al pericolo”.

Gli obiettivi del Governo

L’Italia si trova a dover affrontare una situazione tragica, spiega Conte precisando che “proprio nei momenti più difficili riesce sempre a dimostrare la propria coesione e la propria forza. Se in questo mese di novembre rispetteremo tutti queste nuove regole riusciremo a tenere la curva epidemiologica sotto controllo, riusciremo così poi ad allentare le misure ed affrontare poi dicembre, e ci auguriamo le festività natalizie, con maggiore serenità”.

L’obiettivo del Governo resta quello di salvaguardare la salute dei cittadini e l’economia del Paese, ricorda il premier, scongiurando la possibilità di un lockdown generalizzato infatti “l’analisi degli ultimi dati epidemiologici segnala una rapida crescita con la conseguenza che lo stress sul sistema sanitario nazionale ha raggiunto livelli preoccupanti”, l’unico modo per controllare la pandemia spiego il presidente del Consiglio è “controllando la curva epidemiologica, da qui la necessità di introdurre misure più restrittive.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories