Vaccino Covid aggiornato, la circolare del ministero della Salute: quanto dura, chi deve farlo e quando

Alessandro Nuzzo

28 Settembre 2023 - 10:41

condividi

Il ministero della Salute ha rilasciato una circolare dove spiega tutte le informazioni sull’imminente campagna vaccinale anti covid con i nuovi sieri aggiornati.

Vaccino Covid aggiornato, la circolare del ministero della Salute: quanto dura, chi deve farlo e quando

Il covid è tornato a circolare in maniera rilevante nel nostro paese. Colpa della nuova variante Eris che è stato isolato in circa la metà dei tamponi effettuati. Si tratta di una variante proveniente dal ceppo Omicron che non presenta particolari rischi per i soggetti sani e vaccinati. Alcune categorie, le solite, ovvero anziani, fragili e bambini sono considerati comunque a rischio e soprattutto per loro il ministero della Salute ha raccomandato fortemente il vaccino.

Stanno per arrivare anche in Italia i nuovi vaccini aggiornati contro le nuove varianti e nel giro di qualche giorno inizierà ufficialmente la campagna vaccinale covid 2023/2024 in concomitanza con quella contro l’influenza. Saranno 9,2 milioni le dosi che riceverà il nostro paese. Il primo carico di quasi un milione di dosi arriverà ad inizio prossima settimana e sarà smistato nei giorni successivi agli hub regionali. Queste prime dosi saranno destinate in primis ai pazienti ospiti delle residenze per anziani e ai super fragili. Il 9 ottobre poi è previsto l’arrivo di una seconda tranche di vaccini pari a poco più di un altro milione. Presumibilmente da circa metà ottobre inizieranno le somministrazioni per tutti gli altri. Basta hub enormi per le vaccinazioni che saranno effettuate perlopiù in farmacia o negli studi medici.

Il ministero della Salute ha rilasciato una circolare nelle scorse ore dove chiarisce ogni aspetto di questa nuova campagna vaccinale anticovid. Vediamo chi dovrà vaccinarsi e quando.

Vaccino Covid aggiornato: chi deve farlo e quando

Vista l’avvenuta approvazione da parte di Ema e Aifa dei nuovi vaccini aggiornati contro le ultime varianti del covid, tempo qualche giorno e inizieranno anche in Italia le somministrazioni. Si ribadisce che il vaccino contro il covid non è obbligatorio e sarà offerto in chiave volontaria a tutti i cittadini, anche se è fortemente consigliato a particolari categorie, quali:

  • persone di età pari o superiore a 60 anni;
  • ospiti delle strutture per lungodegenti;
  • donne che si trovano in qualsiasi trimestre della gravidanza o nel periodo “postpartum”, comprese le donne in allattamento;
  • operatori sanitari e sociosanitari addetti all’assistenza negli ospedali, nel territorio e nelle strutture di lungodegenza; studenti di medicina, delle professioni sanitarie che effettuano tirocini in strutture assistenziali e tutto il personale sanitario e sociosanitario in formazione;
  • persone dai 6 mesi ai 59 anni di età compresi, con elevata fragilità.

La vaccinazione viene consigliata anche a familiari, conviventi e caregiver di persone con gravi fragilità. In fase di avvio le prime dosi saranno destinate prioritariamente alle persone di età pari o superiore a 80 anni, agli ospiti delle strutture per lungodegenti, alle persone con elevata fragilità, con particolare riferimento ai soggetti con marcata compromissione del sistema immunitario, agli operatori sanitari e sociosanitari.

Per massimizzare la protezione la dose è consigliata a distanza di 6 mesi dall’ultima ricevuta o dall’ultima infezione (accertata da tampone positivo). È prevista una singola dose anche per chi non si è mai vaccinato in precedenza. Per i bambini dai 6 mesi ai 4 anni compresi che non hanno completato il primo ciclo vaccinale e non hanno infezioni pregresse, sono previste 3 dosi.

L’attuale vaccino disponibile sarà quello prodotto da Pfizer. Per la metà del mese di ottobre è attesa l’approvazione del vaccino proteico adiuvato Nuvaxovid che potrebbe arrivare poi in Italia. La somministrazione simultanea del vaccino contro il covid e altri vaccini è consentita. I pazienti ad esempio potranno effettuare in un’unica seduta anche il vaccino contro l’influenza.

Circolare ministero della Salute campagna vaccinale anticovid
Tutte le indicazioni sulla prossima campagna vaccinale con i sieri aggiornati alle ultime varianti.

Commenta:

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO