Via libera al vaccino per i bambini 5-11 anni: come e quando prenotare

Stefano Rizzuti

02/12/2021

02/12/2021 - 11:15

condividi

L’Aifa ha dato il via libera alla vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni: vediamo da quando sarà possibile ricevere il vaccino di Pfizer e come prenotare la somministrazione per i più piccoli.

Via libera al vaccino per i bambini 5-11 anni: come e quando prenotare

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha dato il via libera alla vaccinazione contro il Covid per la fascia pediatrica che va dai 5 agli 11 anni. La somministrazione delle dosi per i bambini dovrebbe partire entro Natale.

Per questa fascia d’età è prevista la somministrazione del vaccino Pfizer con un terzo del dosaggio riservato agli adulti e una formulazione specifica. La seconda dose deve essere somministrata a tre settimane di distanza dalla prima.

L’Aifa suggerisce di adottare percorsi vaccinali adeguati all’età per i più piccoli. L’ok dell’agenzia italiana arriva dopo la raccomandazione dell’Ema, l’autorità europea, del 25 novembre.

In Italia il vaccino per i bambini non sarà obbligatorio e al di sotto dei 12 anni non è obbligatorio neanche il green pass né il super green pass. Vediamo come funziona la vaccinazione per i bambini, quando partirà e come prenotare la somministrazione.

Via libera dell’Aifa: come verranno vaccinati i bambini

La Commissione tecnico scientifica dell’Aifa, dando il via libera, sottolinea che i dati sulle vaccinazioni per la fascia 5-11 anni dimostrano un’elevata efficacia del preparato di Pfizer e che non si segnalano allerte di sicurezza.

Rispetto agli adulti e agli adolescenti cambia il dosaggio, sarà ridotto: 10 microgrammi invece di 30. Per i bambini si prevede inoltre una formulazione specifica, con un preparato appositamente predisposto per l’uso pediatrico. La somministrazione delle due dosi deve avvenire a tre settimane di distanza l’una dall’altra.

Il Cts dell’Aifa raccomanda l’uso della formulazione pediatrica con la somministrazione attraverso percorsi vaccinali adeguati. Come avverrà per esempio nel Lazio, dove verranno allestiti dei mini-hub dedicati in tutte le Asl con la presenza di medici, pediatri, infermieri e anche clown per aiutare i bambini. I bimbi dovranno essere accompagnati da almeno uno dei due genitori.

L’Aifa sottolinea inoltre che i benefici della vaccinazione dei più piccoli prevalgono perché anche tra i bimbi il Covid - nonostante porti solitamente a casi meno gravi - può provocare grossi problemi come nei casi di sindrome infiammatoria multisistemica (MIS-c). Tra i benefici rientra anche la possibilità di frequentare più serenamente la scuola e avere una vita sociale normale e senza restrizioni, punto ritenuto cruciale per lo sviluppo dei bambini.

Quando si parte e dove avverranno le vaccinazioni

La vaccinazione per i bambini dovrebbe partire il 16 dicembre, come annunciato nelle ultime ore dal commissario straordinario all’emergenza coronavirus, Francesco Paolo Figliuolo. Le prime dosi pediatriche verranno infatti consegnate in Italia a partire dal 15 dicembre. Anticipata, quindi, la data ipotizzata dal coordinatore del Comitato tecnico scientifico che supporta il governo, Franco Locatelli: il 23 dicembre.

La data dipende dall’arrivo dei vaccini. La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha annunciato che le dosi per i bambini saranno pronte dal 13 dicembre. La vaccinazione, in Italia, avverrà negli hub già attivi e anche in nuovi hub pediatrici così come nelle farmacie.

Come prenotare il vaccino per i bambini

Per prenotare la vaccinazione per la fascia 5-11 anni non cambia niente rispetto agli adulti: ci si dovrà collegare ai portali web o rivolgersi ai numeri dedicati predisposti dalle Regioni. Così come sarà possibile prenotare attraverso il portalettere in alcune Regioni (quelle che utilizzano la piattaforma di Poste italiane).

È da valutare anche la possibilità di prenotarsi tramite i pediatri, ma in questo caso le decisioni potrebbero essere diverse Regione per Regione. Resta infatti il sistema differente già esistente per gli adulti: sulle modalità specifiche, comunque, gli enti non hanno comunicato ancora nulla.

Per le date di prenotazione ancora non si sa molto. Ora che è stata ufficializzata la data di partenza le Regioni comunicheranno da quando e in che modo prenotare le vaccinazioni pediatriche.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# AIFA

Iscriviti a Money.it