Vaccinazione Pfizer a bambini 2-11 anni, ecco quando potrebbe iniziare

Mario D’Angelo

29/05/2021

29/05/2021 - 13:36

condividi

Pfizer e BioNTech, a settembre, faranno richiesta a EMA per la vaccinazione anti-Covid ai bambini dai 2 agli 11 anni.

Vaccinazione Pfizer a bambini 2-11 anni, ecco quando potrebbe iniziare

Dopo il via libera alla vaccinazione Covid per i maggiori di 12 anni da parte degli enti regolatori, sui tavoli di quest’ultimi potrebbe arrivare presto la richiesta di estendere la vaccinazione alla fascia 2-11 anni. Lo studio sull’efficacia e sulla sicurezza del vaccino Pfizer/BioNTech è al momento in corso e potrebbe concludersi fra non molto tempo. Lo hanno fatto sapere le due aziende produttrici dopo la luce verde dell’Agenzia Europea del Medicinale (EMA) per i 12-15 anni.

Vaccinazioni Covid a 2-11 anni, quando potrebbe iniziare

Nonostante i più giovani siano più resistenti al coronavirus, è parere della comunità scientifica che sia necessario vaccinare anche loro per arginare la pandemia. Il motivo risiede soprattutto nella capacità di evolvere del virus, dal cui ceppo originario sono nate già diverse, più pericolose varianti.

Per questo la vaccinazione non si fermerà ai maggiori di 12 anni, ma - al netto del via libera da parte delle autorità sanitarie - sarà estesa anche ai più piccoli non appena la disponibilità di dosi lo consentirà. Ciò potrebbe avvenire già dal settembre prossimo, in tempo per l’inizio dell’autunno, quando Pfizer e BioNTech metteranno sul tavolo di EMA la richiesta di autorizzazione del vaccino a bambini e bambine dai 2 agli 11 anni.

Pfizer/BioNTech, richiesta vaccino per 2-11enni a settembre

In una nota diffusa dalle due aziende che hanno sviluppato il primo vaccino anti-Covid autorizzato alla messa in commercio, si legge che “lo studio pediatrico che sta valutando la sicurezza ed efficacia del vaccino Covid Pfizer/BioNTech nei bambini tra 6 mesi e 11 anni è in corso”.

Pfizer e BioNTech, in Europa, avanzeranno a settembre la richiesta di una “variazione all’autorizzazione condizionata al commercio” per le due coorti 2-5 anni e 5-11 anni.

La lettura dei risultati e la presentazione della richiesta per la coorte 6 mesi-2 anni, invece, avverrà nel corso dell’ultimo trimestre dell’anno, fra ottobre e dicembre.

Palù, vaccino su più giovani è sicuro

Quanto alla vaccinazione della fascia 12-15 anni, che ha appena ricevuto la valutazione positivi di EMA, in Italia si attende la riunione dell’AIFA, che dovrebbe pronunciarsi lunedì 31 maggio. Il presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco, Giorgio Palù, ha già detto che “la risposta del vaccino nei 12-15enni è come quella degli adulti o migliore”.

Argomenti

# Pfizer

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.