Vacanze con amici, si possono fare? Cosa cambia dal 3 giugno

19 maggio 2020 - 17:32 |
24 giugno 2020 - 15:37 |

Sarà possibile fare viaggi e vacanze con gli amici? Ecco casa cambia sul fronte turismo dal prossimo 3 giugno.

Si possono fare vacanze e viaggi con gli amici? Dal 18 maggio sono cadute alcune misure restrittive e si può liberamente fare gite fuori città senza obbligo di autocertificazione (purché all’interno della stessa regione). Ma con l’estate alle porte e la possibilità di usufruire del bonus vacanze fino a 500 euro molte persone iniziano a pensare ai prossimi viaggi. Permangono ancora molti dubbi e non è del tutto chiaro se si può andare in vacanza con gli amici, ma cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Viaggi: cosa cambia dal 3 giugno

Dal prossimo 3 giugno cadranno tutte le limitazioni degli spostamenti tra le regioni e per alcuni Stati esteri. Per le altre nazioni non indicate dal decreto le limitazioni restano attive almeno fino al 15 giugno.

L’ultimo DPCM firmato dal premier Conte da un lato ha dato molte speranze a tanti turisti, ma dall’altro ha generato diverse perplessità come specificato anche dal ministro francese dell’Interno, Christophe Castaner, che, colto in contropiede sulla riapertura della frontiera italiana, ha affermato: “Sarebbe meglio evitare misure unilaterali e coordinarsi tra Paesi europei”.

Si possono fare viaggi con amici?

Ancora la questione dei viaggi non è stata chiarita da Palazzo Chigi e il Decreto firmato da Giuseppe Conte lo scorso 17 maggio non fa nessun riferimento specifico a questa situazione, per cui, in attesa di un chiarimento dalle FAQ della Presidenza del Consiglio dei ministri, non si possono fare altro che delle supposizioni.

Dal prossimo 3 giugno ci si potrà sicuramente spostare tra le regioni e si potranno varcare anche i confini nazionali senza essere muniti dell’autocertificazione che giustifica il motivo del nostro spostamento. Saranno anche permessi gli spostamenti in auto con più persone, che possono essere parenti o conoscenti, a patto che venga garantita la distanza di sicurezza e si indossi la mascherina, per cui sembra ipotizzabile viaggiare con gli amici.

All’interno di un automobile di 4-5 posti potrà salire il guidatore e un altro passeggero che dovrà sedersi sul sedile posteriore sul lato opposto a quello del volante. Nelle automobili più piccole, dotate solamente di due posti, probabilmente non si potranno accogliere altri passeggeri, dal momento che non potrà essere garantita la distanza di sicurezza prevista dal Governo. La stessa cosa varrà per le moto, dove si potrà viaggiare solo in solitaria.

Via libera su treni e aerei

Tutto altro discorso riguarda i treni e gli aerei, dove molto probabilmente non ci sarà alcun problema se si deciderà di partire con gli amici. Per quanto riguarda i vagoni, l’azienda responsabile del trasporto applicherà in automatico, durante la prenotazione, il distanziamento tra i passeggeri. Questo significa che un gruppo di amici potrà salire sullo stesso treno per raggiungere la meta prescelta.

Per quanto riguarda gli aerei, attualmente non è previsto il mantenimento della distanza sociale. L’unico obbligo imposto è quello di indossare la mascherina per tutta la durata del volo; è inoltre vietato salire sul vettore con una temperatura superiore a 37.5 e sintomi di COVID-19. Intanto Ryanair ha annunciato che tornerà a volare dal 1 luglio 2020 con 1.000 voli al giorno, e ha già messo le offerte per i voli da e per gli aeroporti italiani.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories