USA-Iran: cresce la tensione. I motivi sono petrolio e Venezuela

Tra Stati Uniti e Iran sale nuovamente la tensione. Questa volta il focus è sul trasporto di petrolio da Teheran verso il Venezuela. Una mossa che sembra una provocazione per Washington, visto che i due Paesi sono nemici acerrimi degli USA

USA-Iran: cresce la tensione. I motivi sono petrolio e Venezuela

Tra Stati Uniti e Iran continua a regnare un clima di forte tensione.

La questione sotto osservazione adesso è la strategica relazione che si sta sempre più rafforzando tra Teheran e Caracas. Due Stati nemici acerrimi degli USA, sottoposti entrambi a sanzioni economiche pesanti.

Proprio la questione delle misure sanzionatorie potrebbe scatenare la reazione della Casa Bianca. Sono in viaggio, infatti, 5 petroliere iraniane verso il Venezuela, una delle quali già arrivata a destinazione. L’embargo è stato così violato.

Dalla Repubblica Islamica, in eterno conflitto con gli Stati Uniti, si sono già diffuse velate minacce verso ipotetiche risposte dell’amministrazione Trump.

Cosa sta succedendo tra Iran, USA e Venezuela, complice il petrolio?

Iran contro USA: via libera a petrolio in Venezuela

La prima nave petroliera iraniana è giunta in acque venezuelane il 24 maggio. In viaggio ce ne sono ancora 4, nell’ambito di un piano di sostegno all’approvvigionamento di greggio avviato da Teheran verso Caracas.

Venezuela e Iran, avversari statunitensi puniti dalle sanzioni USA, stanno forgiando un partenariato strategico sempre più stretto, fornendo al presidente Nicolás Maduro una boccata di ossigeno (vista la penuria di greggio) e offrendo a Teheran la prospettiva di un nuovo centro di influenza proprio attraverso il Mar dei Caraibi.

Tutto, ovviamente, in ottica anti-Casa Bianca. Non a caso, infatti, Hassan Rouhani si è affrettato a lanciare un monito a Trump: qualsiasi tentativo degli Stati Uniti di bloccare le navi avrà ripercussioni. Non c’è desiderio di guerra con Washington, secondo le parole stesse del presidente iraniano, ma verranno adottate azioni per difendere interessi nazionali e sovranità territoriale se queste verranno messe in discussione.

L’operazione delle 5 petroliere iraniane ha come scopo aiutare il Paese venezuelano, in forte difficoltà per quanto riguarda la disponibilità di carburante. Verranno consegnati 1,53 milioni di barili di petrolio a una nazione messa in ginocchio.

Il carburante proveniente dall’Iran arriva in un momento in cui la carenza di benzina in Venezuela, cronica per anni in alcune parti del Paese, è peggiorata durante la pandemia di coronavirus. Il sistema economico stesso è al collasso.

Il Venezuela ha le maggiori riserve di petrolio al mondo, ma la sua produzione è in caduta libera, un crollo che gli esperti attribuiscono a politiche fallite, mancanza di investimenti e corruzione.

USA reagiranno contro Iran e Venezuela?

La questione dell’esportazione di petrolio iraniano in Venezuela è spinosa proprio a causa delle sanzioni USA in vigore verso i due Paesi.

Le misure contro l’Iran riguardano chiunque acquisti o faciliti l’acquisto di prodotti petroliferi da quel paese. Anche la compagnia petrolifera venezuelana è soggetta a sanzioni simili.

L’amministrazione Trump ha promesso ritorsioni anche in caso entità straniere intrattengano rapporti commerciali con Maduro.

Non ci sono ancora note ufficiali di reazione dagli USA. Stando a quanto riportato da Reuters, però, alcuni funzionari di Washington avrebbero affermato l’arrivo di ritorsioni per la violazione delle sanzioni.

La questione è complessa e delicata. Gli Stati Uniti, infatti, sono in duro conflitto sia con il Venezuela di Maduro, sia con l’Iran.

L’amministrazione Trump considera il presidente in carica venezuelano un usurpatore, dicendo che ha truccato le elezioni presidenziali nel 2018. Inoltre, il dipartimento di giustizia USA lo ha incriminato a marzo con l’accusa di narcoterrorismo.

Gli Stati Uniti sono una delle quasi 60 nazioni che riconoscono Guaidó, capo dell’Assemblea nazionale del Venezuela, come leader legittimo del Paese.

Sul fronte iraniano, il tema è l’accordo sul nucleare, abbandonato da Trump, che ha così aggravato i rapporti tra le due nazioni.

Il triangolo USA, Venezuela, Iran esploderà in una escalation di tensione?

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO