Morgan Stanley: la Fed? Ci stupirà con maxi-taglio

Gli analisti di Morgan Stanley vanno controcorrente stimando una Fed particolarmente aggressiva. Una riduzione nell’ordine dei 25 punti base, rilevano, non sarebbe d’aiuto, serve una cura shock.

Morgan Stanley: la Fed? Ci stupirà con maxi-taglio

Nonostante sia stimata a quasi l’80% (78,6%, fonte CME FedWatch Tool), una riduzione dei tassi sui Fed Funds di 25 base non rappresenta la prima opzione per Morgan Stanley.

Secondo gli analisti del colosso statunitense, nel meeting della Federal Reserve del 31 luglio l’istituto guidato da Jerome Powell darà un forte segnale di vicinanza ai mercati e alla prima economia riducendo il costo del denaro di 50 punti base.

Federal Reserve: Morgan Stanley, membri Fomc preoccupati

«Le attese degli analisti propendono per una riduzione di 25 punti, mentre noi crediamo che sarà di 50 punti», si legge in un report della banca newyorkese.

Questo perché, dalle minute del meeting di giugno “è emerso che 14 dei 17 membri del FOMC (Federal Open Market Committee, il braccio operativo dell’istituto di Washington, ndr) ritengono ci siano rischi al ribasso per la crescita e l’inflazione”.

I timori sono stati confermati dal chairman Powell nel corso del suo intervento da Parigi della scorsa settimana (Federal Reserve: Powell, difficile essere ottimisti).

Federal Reserve: Morgan Stanley, agire in maniera aggressiva

“A giugno sette membri del Fomc hanno suggerito la necessità di un taglio di 50 punti base quest’anno e, sulla base delle recenti dichiarazioni (dei membri del board, ndr), riteniamo che questo numero sia aumentato”.

Di conseguenza, sulla base di tutti questi fattori, “riteniamo che il Fomc debba discutere se tagliare di 50 punti base o se farlo di 25 punti".

Se il target è di ridurre il costo del denaro di mezzo punto percentuale nel 2019, la scelta è se farlo in due tranche o tramite un solo intervento. Morgan Stanley non ha dubbi: “tra i membri della Fed c’è accordo sul fatto che nell’attuale condizione occorre agire in maniera aggressiva”.

“Un taglio di 25 punti rappresenterebbe è un errore, uno di 50 punti sarebbe abbastanza per mitigare i rischi di rallentamento che ci troviamo ad affrontare”.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories