Ultimo weekend con coprifuoco alle 23: cosa cambia da lunedì

Isabella Policarpio

04/06/2021

04/06/2021 - 17:59

condividi

Questo sarà l’ultimo weekend con divieto di uscire dopo le 23: da lunedì 7 giugno, per due settimane, il coprifuoco slitta alle 24. Ma in zona bianca ci sono maggiori libertà.

Ultimo weekend con coprifuoco alle 23: cosa cambia da lunedì

Sabato 5 e domenica 6 giugno sarà l’ultimo weekend con il coprifuoco alle 23; dalla prossima settimana le lancette si spostano di un’ora in avanti, con l’obbligo di tornare nella propria abitazione entro la mezzanotte.

Per l’ultima volta, ristoratori e gestori dei locali dovranno smontare i tavoli e allontanare la clientela prima delle 23, per evitare di incorrere in salate sanzioni amministrative.

Da lunedì, fino al 21 giugno, il divieto di uscire scatterà alle 24 in tutta Italia, eccetto che nelle Regioni della zona bianca, dove il coprifuoco è stato abolito, insieme a molte altre restrizioni dei Dpcm dell’emergenza.

Mentre la regola del coprifuoco sia avvicina alla definitiva abolizione, governo e Regioni discutono sul numero di persone a tavola nei ristoranti, dove dal 1° giugno si può consumare all’interno.

Coprifuoco alle 23, presto l’addio: cosa sta per cambiare

Non è ancora il momento di dire addio per sempre al coprifuoco, una delle misure più controverse e discusse contro la diffusione del coronavirus. Il governo Draghi ha scelto la via delle prudenza e questo fine settimana sarà l’ultimo con l’obbligo di rientrare a casa entro le 23.

In tutte le Regioni comprese in zona gialla - che sono la maggioranza - non si potrà uscire dopo le 23 senza un motivo di salute, lavoro o necessità, pena la multa da 400 a 1.000 euro.

Lunedì 7 giugno, invece, segna l’inizio del coprifuoco a mezzanotte, con l’obbligo di recarsi nella propria abitazione entro le 24 fino al 21 giugno 2021.

E in zona bianca? Nelle Regioni “promosse” in questa fascia di rischio - Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia - il coprifuoco alle 23 è già stato abolito, come del resto le altre restrizioni eccetto l’obbligo di indossare la mascherina e il generico divieto di assembramento.

Ciò vuol dire che le 7 Regioni che potrebbero entrare in zona bianca dal prossimo lunedì non avranno il coprifuoco, con due settimane di anticipo rispetto al calendario nazionale.

Per tutte le altre, lo ribadiamo, il coprifuoco resta in vigore per l’ultima volta nella notte tra il 20 e 21 giugno, fino alle 5 del mattino. Poi il via libera per tutta l’estate.

Iscriviti a Money.it