L’UE ha il via libera per dazi contro USA: cosa aspettarsi?

L’OMC ha autorizzato l’Unione Europea a imporre dazi sugli USA come risposta alla questione degli aiuti di Stato concessi a Boeing. Sarà guerra commerciale?

L'UE ha il via libera per dazi contro USA: cosa aspettarsi?

L’OMC ha dato il via libera all’Unione Europea sui dazi contro gli Stati Uniti.

Bruxelles, quindi, ha il diritto di colpire merci statunitensi nell’ambito della complessa e lunga controversia sugli aiuti statali illegali nei confronti delle compagnie aeree (Airbus per l’Europa e Boeing per gli USA).

Cosa significa questa novità per le relazioni commerciali tra Europea e Stati Uniti? Si riaccende la guerra tariffaria?

UE contro USA: pronti 4 miliardi di dollari di dazi?

La decisione dell’OMC ha riacceso i riflettori sui rapporti UE-USA, in una preoccupante ottica di battaglia tariffaria.

All’Europa, infatti, è stato concesso il diritto di colpire quasi 4 miliardi di dollari di merci statunitensi con tariffe punitive come rappresaglia per gli aiuti di Stato illegali a Boeing.

L’Organizzazione Mondiale del Commercio ha annunciato la decisione martedì 13 ottobre. L’UE dovrà ora decidere quando e se mettere in pratica tali misure.

I diritti di ritorsione valgono 3,99 miliardi di dollari e sono inferiori ai 7,5 miliardi di dollari concessi agli Stati Uniti l’anno scorso in un caso parallelo contro Airbus, e anche minori agli 8,58 miliardi di dollari richiesti dall’UE.

Bruxelles ha identificato già una vasta gamma di prodotti statunitensi che potrebbe colpire, inclusi aerei, macchine per il fitness e mirtilli.

Valdis Dombrovskis, il commissario europeo per il commercio, ha affermato che la decisione tanto attesa dovrebbe essere lo spunto per le due parti per unirsi e concordare le norme sui sussidi per il settore aereo.

Questo il suo commento:

“La nostra forte preferenza è per un accordo negoziato. Altrimenti, saremo costretti a difendere i nostri interessi e rispondere in modo proporzionato”

Anche gli Stati Uniti si sono detti disponibili a riprendere i negoziati prima di qualsiasi escalation tariffaria.

Dazi UE-USA: settore aereo trema

La controversia sulle sovvenzioni agli aeromobili è una delle più longeve nella storia dell’OMC e riflette l’importanza economica e la pressione competitiva avvertite dai produttori su entrambe le sponde dell’Atlantico.

Ora, la possibilità per l’UE di imporre tariffe anche sugli aerei ha messo in agitazione il settore, già in forte rischio.

I funzionari di Airbus e Boeing hanno lanciato l’allarme su Financial Times: la soluzione della controversia è fondamentale in un momento in cui i produttori di aeromobili stanno affrontando la crisi per COVID.

Non solo, a preoccupare è anche la potenziale minaccia competitiva dalla produzione cinese. Per questo, l’azienda Boeing ha avvertito:

“Piuttosto che intensificare la questione con minacce alle imprese statunitensi e ai loro clienti europei, Airbus e l’UE dovrebbero concentrare le loro energie sugli sforzi in buona fede per risolvere questa controversia di lunga data”

L’attenzione negli Stati Uniti è ai massimi livelli e l’Europa è consapevole della cruciale partita da giocare nelle relazioni commerciali con il partner americano.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO