L’Ue potrebbe considerare la Russia uno Stato terrorista, risoluzione da votare in Parlamento

Lorenzo Bagnato

18 Novembre 2022 - 17:30

condividi

La prossima settimana il Parlamento europeo voterà una risoluzione per considerare la Russia uno stato terrorista, ecco cosa potrebbe significare.

L'Ue potrebbe considerare la Russia uno Stato terrorista, risoluzione da votare in Parlamento

Le relazioni tra l’Occidente e la Russia continuano a deteriorarsi, uno sviluppo prevedibile dopo i missili che hanno colpito il territorio polacco. I leader europei avevano già incolpato la Russia, anche se il missile proveniva dal sistema antiaereo ucraino, mentre la Nato e gli Stati Uniti hanno esortato alla pazienza.

Venerdì, la portavoce dell’Ue Delphine Collard ha annunciato che il Parlamento europeo sta preparando una risoluzione per condannare la Russia come «Stato terrorista». Sarà votata a Strasburgo il 23 novembre, secondo Collard.

L’elenco dell’Ue delle organizzazioni terroristiche attualmente include l’Hezbollah, i Mujaheddin e l’Esercito di liberazione del Kurdistan. Sembra rispecchiare l’elenco degli stati terroristi riconosciuti dagli Usa, ma non sappiamo se l’America porterà a termine l’aggiunta della Russia.

Il Parlamento europeo è un organo composto da 705 parlamentari di tutti gli Stati membri. Sono divisi in gruppi secondo la loro appartenenza politica, proprio come un normale Parlamento. Le risoluzioni vengono votate con una maggioranza assoluta. Ciò significa che l’Ungheria, ambiguo alleato russo all’interno dell’Ue, non potrebbe porre il veto alla risoluzione.

Allo stesso tempo, tuttavia, le delibere non hanno effetti legalmente vincolanti come le decisioni prese dalla Commissione. Una risoluzione si limita a «chiedere» alla Commissione di decidere su una determinata questione e gli Stati membri dell’Ue hanno potere di veto.

Cosa significa essere uno stato terrorista?

Se, e solo se, sia il Parlamento europeo che la Commissione concordano nel considerare la Russia uno stato terrorista, verrebbero applicate una serie di sanzioni e politiche.

Innanzitutto, i beni russi verrebbero congelati e sequestrati dall’Unione Europea. Finora, questo è accaduto solo circostanziatamente ad alcuni miliardari russi, ma il patrimonio del governo russo è ancora intatto. Ciò include, in modo cruciale, le riserve russe nelle banche europee, alle quali Mosca può accedere e continuare a finanziare la guerra.

I criteri per elencare un’entità come organizzazione terroristica, secondo il sito ufficiale dell’Unione Europea, sono:

  • avvio di indagini o procedimenti giudiziari per un atto terroristico o un tentativo di compiere o facilitare tale atto;
  • condanna per qualsiasi di queste azioni.

Sarebbe interessante vedere cosa il Parlamento europeo considera un «atto terroristico». Probabilmente sarà l’esplosione del missile in territorio polacco che ha ucciso due persone, la cui colpa ricadrebbe sulla Russia secondo i leader dell’Ue.

Il portavoce dell’Ue ha menzionato anche le vittime civili in Ucraina per mano russa.

In ogni caso, è improbabile che la risoluzione vada a buon fine, soprattutto con l’interferenza dell’Ungheria. Servirebbe solo allo scopo di inviare un messaggio.

Articolo pubblicato su Money.it edizione internazionale il 2022-11-18 13:55:33. Titolo originale: EU could consider Russia a Terrorist State, resolution to be voted in Parliament

Argomenti

# Russia
# Guerra

Iscriviti a Money.it