Twitter, non solo Trump: bloccati diversi account QAnon

Marco Ciotola

10 Gennaio 2021 - 10:06

10 Gennaio 2021 - 10:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Michael Flynn, Sidney Powell, Ron Watkins e molti altri account di attivisti della cosiddetta teoria complottista QAnon sono stati sospesi definitivamente

Twitter, non solo Trump: bloccati diversi account QAnon

La linea dura impostata da Twitter non riguarda solo il tycoon Donald Trump, che ieri ha visto il suo account sospeso in modo permanente.

Proprio nell’ambito delle stesse linee adottate infatti, la piattaforma ha provveduto a bannare molti altri account e pagine. L’obiettivo è quello di impedire la diffusione di contenuti relativi alla teoria del complotto di estrema destra, cosiddetta QAnon.

Come parte di questa decisione, la compagnia ha sospeso nelle ultime ore gli account di Michael Flynn, Sidney Powell, Ron Watkins e diversi altri sostenitori del presidente attivi nel condividere le tesi appartenenti a una simile credenza.

Twitter, non solo Trump: bloccati diversi account QAnon

La cosiddetta teoria complottista QAnon ipotizza l’esistenza di un gruppo di potenti, il cosiddetto Deep State, che mira a ostacolare Donald Trump e i suoi sostenitori, allo scopo di proteggere il nuovo ordine mondiale.

Contro simili tesi e gli sforzi di diffonderle via social si sono schierati soprattutto negli ultimi giorni la maggior parte dei social network, sulla scia di quanto accaduto al Congresso USA e mosso proprio da quelle credenze.

Twitter ha sospeso e bloccato in modo permanente l’account di Donald Trump, mentre Facebook e Instagram hanno deciso di bloccare tutti i profili ufficiali di Donald Trump per 2 settimane, ma non sembra da escludere anche per loro un ban perenne.

Stessa linea per Michael Flynn e Sidney Powell, vicinissimi al tycoon e ora sospesi definitivamente da Twitter. La piattaforma motiva la decisione parlando di ostacolo ad attività e comunicazioni che possono risultare nocive offline:

“Gli account sono stati sospesi in linea con la nostra politica sulle attività considerate nocive. Siamo stati chiari sul fatto che intraprenderemo una forte azione di contrasto ai comportamenti che possono potenzialmente portare a danni offline e, dato il rinnovato potenziale di violenza che circonda questo tipo di atteggiamenti, nei prossimi giorni sospenderemo definitivamente gli account che sono esclusivamente dedicati alla condivisione di contenuti QAnon”.

Nello specifico, Michael Flynn è un tenente generale dell’esercito in pensione ed ex consigliere per la sicurezza nazionale di Trump, mentre Sidney Powell ha assistito l’avvocato di Trump, Rudy Giuliani, nell’opposizione sul fronte giudiziario ai risultati delle elezioni presidenziali.

Entrambi sono considerati sostenitori della teoria QAnon tra i più attivi ed in vista. In più, Twitter ha sospeso anche l’account di Ron Watkins, amministratore del sito 8kun (una volta noto come 8chan), ovvero uno dei principali siti dai quali simili tesi complottiste sono partite.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories