Turismo, cresce il fatturato delle prenotazioni alberghiere da mobile

Massimiliano Carrà

20 Marzo 2019 - 12:53

condividi

Nel 2018 in Italia cresce del 20% il fatturato delle prenotazioni alberghiere da mobile

Ottime notizie per il settore turismo. Cresce costantemente il fatturato delle prenotazioni alberghiere da mobile. Anche se il dato in Italia si attesta al 13%, la metà rispetto al 26% dei paesi anglosassoni, nel 2018 ha comunque fatto registrare un aumento del 20% rispetto all’anno precedente.

Il trend è favorevole ovunque. Diminuisce di contro il fatturato delle prenotazioni alberghiere da tablet e pc. È quanto risulta dai dati dell’Osservatorio di Bookassist, che saranno presentati e diffusi ufficialmente alla Bto (Buy tourism online).

La manifestazione si svolgerà a Firenze il 20 e il 21 marzo e porrà attenzione soprattutto sulle principali tendenze del digitale come l’intelligenza artificiale e le strategie di marketing online.

Prenotazioni alberghiere da mobile: gli inglesi guidano il mercato

Secondo i dati dell’Osservatorio di Bookassist, agenzia del marketing online e delle tecnologie applicate all’industria alberghiera, nel 2018, il 50% del traffico diretto generato verso i siti web degli hotel è arrivato dal mobile.

In testa il mercato inglese, irlandese, spagnolo e portoghese dove un utente su due sceglie l’albergo con lo smartphone o mentre è già in viaggio o comodamente a casa.

Invece, In Italia e nei Paesi del Centro Europa, le percentuali di traffico dal mobile si abbassano a poco più di un terzo. Nel nostro Paese si attesta per esempio al 34% del traffico.

Le prenotazioni su smartphone crescono a doppia cifra. In testa sempre i mercati europei anglofoni che fanno registrare una crescita annuale del 10%, portando il fatturato delle prenotazioni degli alberghi via mobile al 25%.

I mercati di lingua tedesca sono andati incontro a una crescita del 35% nel 2018 rispetto all’anno precedente, mentre l’Italia, come dicevano un incremento del 20%. Il fatturato totale delle prenotazioni alberghiere italiane è adesso così suddiviso: 13% da mobile, 77% da pc e 10% da tablet.

Argomenti

Iscriviti a Money.it