Tesla: i ventilatori realizzati da parti di automobili

Marco Ciotola

07/04/2020

31/08/2021 - 11:18

condividi

Gli ingegneri Tesla stanno lavorando a un ventilatore realizzato da parti di veicoli, come si osserva in un video pubblicato dalla casa automobilistica

Già da diverse settimane, Tesla aveva annunciato l’imminente realizzazione di ventilatori polmonari, al fine di fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19 in corso.

Mentre ora a fare notizia è che gli ingegneri della compagnia stanno lavorando a un dispositivo realizzato da parti di veicoli.

Il tutto è stato mostrato in un video pubblicato su Youtube dalla casa automobilistica, che vede membri della divisione Tesla Engineering a lavoro sui prototipi, con uno schema che illustra il design del ventilatore; quest’ultimo nasce da una serie di elementi di ricambio delle vetture:

“L’intenzione è quella di lavorare con componenti a noi molto familiari: ne conosciamo l’affidabilità, possiamo andare molto velocemente e sono largamente disponibili”,

ha affermato il direttore tecnico Joseph Mardall.

Tesla: i ventilatori realizzati da parti di automobili

Il video, che dura appena quattro minuti, ha accumulato più di 1,5 milioni di visualizzazioni in meno di 24 ore. Mardall ha mostrato uno schema indicante tutte le componenti del ventilatore che di norma sono utilizzate nei veicoli Tesla.

Tra queste la cosiddetta «camera di miscelazione», un display touchscreen e macchinari di controllo del dispositivo da una Model 3, come illustrato da altri dipendenti Tesla che il video mostra al lavoro nei laboratori.

Ovviamente il display ospita in questo caso - piuttosto che dati relativi a viaggio e prestazioni dell’auto - tutte le specifiche utili a delineare l’attività polmonare di un paziente in base a pressione, flusso e volume d’aria.

Nella breve clip nessuna delle figure interpellate dà indicazioni sui tempi entro i quali il macchinario potrebbe essere considerato pronto per la produzione di massa.

Quel che è certo al momento è che gl ingegneri della compagnia sono in stretta comunicazione con i colleghi di Medtronic, società che si occupa esclusivamente della realizzazione di ventilatori polmonari.

Oltre ai suddetti piani, c’è poi un’altra realtà che fa capo ad Elon Musk pronta a fare la sua parte per realizzare ventilatori, SpaceX, anche quest’ultima in comunicazione con Medtronic.

Musk aveva in un primo tempo minimizzato rispetto alla gravità della pandemia di Covid-19 attualmente in corso: lo scorso 6 marzo aveva persino twittato ai suoi oltre 30 milioni di follower “Il panico da coronavirus è stupido”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it