Sterlina inglese, previsioni 2020: quale futuro con la Brexit?

Le previsioni 2020 sulla sterlina inglese: dove si dirigerà il pound ancora nel pieno della Brexit?

Sterlina inglese, previsioni 2020: quale futuro con la Brexit?

Le previsioni 2020 sulla sterlina inglese dovranno tener conto di un elemento fondamentale: la Brexit.

Negli ultimi anni, più precisamente dal 23 giugno del 2016, il pound è stato ripetutamente influenzato dal divorzio tra il Regno Unito e l’Unione europea.

Il caos e le incertezze non hanno fatto che pesare sul cambio GBPUSD, che da quota 1,42 (di gennaio 2016) è progressivamente crollato fino a toccare minimi di 1,21. Sul finire del 2019 però le cose sono migliorate, ragion per cui molte delle previsioni 2020 sulla sterlina inglese sono state riviste.

Sterlina inglese, previsioni 2020: cosa aspettarsi?

Le cose per il pound sono migliorate sul finire del 2019. In generale l’anno che si sta per concludere è stato comunque ricco di sorprese. Prima ci sono state le dimissioni di Theresa May, che vista l’impossibilità di far approvare il suo accordo sulla Brexit ha scelto di lasciare.

Poi c’è stata la nomina di Boris Johnson, che in qualità di nuovo Primo ministro ha tentato di elaborare una nuova intesa di divorzio. Anche in questo caso però il Parlamento si è espresso negativamente e (dopo l’ennesimo rinvio dei tempi) si è scelto di andare alle elezioni.

La consultazione elettorale del 12 dicembre ha sancito inequivocabilmente la vittoria di Johnson che però ha ottenuto ancor più voti. Tutto ciò ha portato la sterlina inglese a sperare in un’imminente risoluzione della Brexit: il cambio GBPUSD è schizzato su quota 1,34.

Poi però le cose sono cambiate quando il Primo ministro ha confermato la sua intenzione di procedere al divorzio ad ogni costo, rispolverando così lo spettro del no-deal. Il pound è tornato in area 1,29.

Eppure, secondo le previsioni 2020 sulla sterlina inglese formulate da Standard Chartered Bank, la valuta di Sua Maestà si rafforzerà (anche se non in maniera lineare) nel corso dei prossimi mesi.

Più nello specifico gli esperti continueranno a monitorare con attenzione i rischi derivanti dalla Brexit che, comunque, dovrebbero affievolirsi. Da qui la stima di un pound su quota 1,38 entro la fine del 3° trimestre e su quota 1,40 entro fine anno.

Anche in questo caso, comunque, le previsioni 2020 sulla sterlina inglese continueranno a rincorrersi e, probabilmente, ad essere riviste nei prossimi mesi.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati per ricevere le news su Sterlina (GBP)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.