La sterlina sta crollando (di nuovo). Pesano negoziati Brexit

I negoziati sulla Brexit? Sono ad un punto morto. A dirlo gli stessi negoziatori che hanno fatto immediatamente crollare la sterlina inglese.

La sterlina sta crollando (di nuovo). Pesano negoziati Brexit

La sterlina inglese è crollata sia contro l’euro che contro il dollaro statunitense.

A pressare la divisa britannica è ancora una volta la Brexit, o meglio, sono le difficoltà che i negoziatori di entrambe le parti stanno trovando nella ricerca di un buon accordo di divorzio.

Dopo ben cinque round, i negoziati sulla Brexit continuano ad apparire bloccati cosa che non fa che ripercuotersi sull’andamento della sterlina inglese. Ad accentuare la debolezza della valuta i recenti commenti di Michel Barnier, capo negoziatore Ue, che ha definito la situazione un vero e proprio punto morto.

“Non ci sono ancora sufficienti progressi sulle questioni create dall’uscita della Gran Bretagna dall’Unione, per cui non potrò proporre al summit dei capi di governo della settimana prossima di iniziare a discutere della futura relazione con Londra”.

Se entro la fine dell’anno non saranno compiuti progressi sul fronte Brexit, Regno Unito e Unione europea potrebbero anche separarsi senza alcun accordo, scenario che potrebbe andare a piombare ancor di più l’andamento della sterlina inglese.

Prima di affrontare i negoziati dal punto di vista commerciale, le parti in causa dovranno discutere la somma che il Regno Unito dovrà pagare per abbandonare l’Ue, i diritti dei cittadini e la questione confini con l’Irlanda.

Nonostante i commenti di Barnier abbiano di fatto affossato la sterlina, le parole del capo negoziatore non sono state soltanto piene di pessimismo. Ci sono stati, ad esempio, progressi in altre aree come quella relativa ai diritti dei cittadini. Alla luce di tutto questo ci si auspica un approfondimento costruttivo delle discussioni nei prossimi due mesi.

“C’è un nuovo slancio e sono convinto oggi che con un po’ di volontà politica saremo in grado di fare progressi decisivi nei prossimi due mesi,”

ha ribadito.

L’andamento del pound

Contro il dollaro statunitense la sterlina sta perdendo oltre il 60% e sta scambiando su quota 1,31, mentre il cambio euro sterlina sta viaggiando in rialzo di mezzo punto percentuale oltre quota 0,90. Dell’intero discorso di Barnier gli investitori hanno captato soltanto la prima parte, quella più negativa.


(L’andamento di GBP/USD)


(L’andamento del cambio euro sterlina dopo le parole di Barnier sulla Brexit)

Condividi questo post:

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Sterlina (GBP)

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Commenti:

Potrebbero interessarti

Lorenzo Baldassarre -

La sterlina potrebbe apprezzarsi prima del vertice UE?

La sterlina potrebbe apprezzarsi prima del vertice UE?

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

2 settimane fa

Brexit: c’è l’accordo con l’Ue, sterlina vola. Cosa prevede?

Brexit: c'è l'accordo con l'Ue, sterlina vola. Cosa prevede?

Commenta

Condividi

Lorenzo Baldassarre -

Sterlina: come posizionarsi in vista del summit UE del 14-15 dicembre

Sterlina: come posizionarsi in vista del summit UE del 14-15 dicembre

Commenta

Condividi