Space X, è un successo il secondo test di lancio

In Texas la Starhopper, prototipo di Starship, si è innalzata per 150 metri prima di atterrare correttamente in una piazzola

Space X, è un successo il secondo test di lancio

È perfettamente riuscito il lancio della cosiddetta Starhopper, prototipo di Starship, che si è innalzata per 150 metri prima di atterrare correttamente in una piazzola.

Si tratta del secondo test effettuato dalla navetta realizzata da SpaceX, compagnia aerospaziale di Elon Musk che sogna Marte e che sta portando avanti esperimenti in scala in vista di un futuro lancio della Starship.

I test di SpaceX sono infatti condotti tramite il prototipo Starhopper, che di fatto va soprattutto a verificare le risposte del motore Raptor, sistema di propulsione che spinge i razzi verso il sistema solare.

Space X, è un successo il secondo test della Starhopper

La navicella ha raggiunto quota 150 metri, ha volato per circa un minuto (57 secondi per la precisione) e poi è atterrata perfettamente nell’area predisposta.

Nel primo dei due test, quello dello scorso 25 luglio, Stahopper (che di fatto è una piccola parte dello Spaceship, quella inferiore) aveva raggiunto appena 18 metri d’altezza.

Anche se si tratta di un tragitto molto ridotto e un modello in scala, la buona riuscita del test significa molto per la compagnia aerospaziale, che sta gradualmente mettendo a punto gli standard in fatto di prestazioni da associare al veicolo definitivo, quello che avrà come destinazione Marte.

Starhopper è dotato di un unico motore, ma l’astronave nella sua versione completa avrà più di 40 motori Raptor, di cui 6 sulla Starhopper e almeno 35 ad alimentare il razzo.

Spaceship, uno Shuttle in grado di ospitare 100 passeggeri, sembra essere il veicolo su cui la compagnia punta di più in vista della missione spaziale prevista per il 2024, mentre una missione Cargo potrebbe già partire nel 2022.

Attualmente le navicelle su cui la compagnia ha lavorato in misura maggiore sono Dragon e Crew Dragon, ma non è perfettamente chiaro quale sarà quella adibita all’attesa missione.

Missione su cui sono in molti a dubitare, malgrado il CEO Elon Musk abbia assicurato di raggiungere Marte nei prossimi 4 anni.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Spazio

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.